Seguici su

Uncategorized

Lo stand-by dei dispostivi elettronici costa 80 miliardi di dollari l’anno

Quasi due terzi dell’energia utilizzata nel 2013 è stata sprecata a causa dell’inefficienza energetica dei dispositivi elettronici

Ottanta miliardi di dollari l’anno è questa la spesa energetica globale per tenere i dispositivi elettronici in standby. La non semplice quantificazione di quanto si spende su scala globale per mantenere accesi i dispositivi elettronici anche quando non li utilizziamo è stata calcolata dall’International Energy Agency che ha presentato di recente il rapporto More Data, Less Energy: Making Network Standby More Efficient in Billions of Connected Devices.

In questo interessante studio è spiegato che nel mondo ci sono 14 miliardi di dispositivi elettronici (in media due persona) che sprecano 80 miliardi di euro a causa di una tecnologia inefficiente che non è ancora riuscita a far fronte al problema dell’efficienza energetica. Secondo l’IEA nel 2020 lo spreco aumenterà del 50% portando a 120 miliardi di dollari l’anno l’energia elettrica utilizzata per nulla. Dai cellulari alle stampanti, dai modem alle consolle di gioco, il rapporto illustra alcune semplici misure che potrebbero essere implementate per migliorare l’efficienza energetica, con un massimo risparmio di energia e denaro.

L’economia si sposta sempre di più verso il digitale diventando sempre più energivora. Pensiamo, per esempio al numerosi dispositivi e apparecchi che in passato non erano interessati dalla connettività di rete come lavatrici, frigoriferi, luci e termostati.

La soluzione? Adottare le migliori tecnologie disponibili in modo da consumare meno e da non far lavorare inutilmente le centrali che producono energia che finisce per essere sprecata. Si pensa che gli strumenti in standby non consumino energia, ma non è così: in realtà la maggior parte dei dispositivi di rete abilitati consumano la stessa energia di quando sono attivi per svolgere i loro compiti principali. Nel 2013 i dispositivi di rete hanno consumato 616 terawattora su scala globale: quasi due terzi ovverosia 400TWh (la somma dell’energia consumata nel Regno Unito e in Norvegia) sono stati sprecati a causa di tecnologie inefficienti.

Via | IEA

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa