Charlie Hebdo, Greenpeace ricorda la collaborazione sui cambiamenti climatici

Greenpeace France ricorda le vittime dell'attentato al Charlie Hebdo, ieri a Parigi, con i disegni satirici che i celebri vignettisti Cabu e Tignous donarono alll'associazione ambientalista per diffondere le conseguenze sui cambiamenti climatici

Cabu e Tignous, due delle 12 vittime del barbaro attentato di ieri a Parigi presso la sede del settimanale satirico Charlie Hebdo, donarono a Greenpeace alcuni dei loro disegni per diffondere la necessità di attenzione sui cambiamenti climatici.

Era il 2004 quando Greenpeace France chiese ai vignettisti di tutto il mondo di donare uno o due disegni per realizzare una raccolta di vignette sul tema dei cambiamenti climatici. I disegnatori francesi, assieme a un'altra cinquantina di loro colleghi aderirono con entusiasmo. La raccolta, intitolata Dessins pour le climat fu poi pubblicata da Glenat nel febbraio del 2005 e venduta a 14,99 euro.

Cabu e Tignous di Charlie Hebdo per Greenpeace

Scrive Greenpeace France:

Greenpeace esprime la sua più grande solidarietà alle famiglie delle vittime dell'attentato di ieri alla sede del Charlie hebdo. I disegnatori del Charlie Hebdo erano ferventi difensori della democrazia e delle libertà fondamentali.

Les dessinateurs de Charlie Hebdo étaient de fervents défenseurs de la démocratie et des libertés fondamentales. Valori condivisi da Greenpeace a a cui siamo particolarmente legati.

L'atto che si è consumato ieri a Parigi è un attentato alla libertà di espressione e a tutte le libertà che una società democratica garantisce ai suoi cittadini. Da oltre quarant'anni Greenpeace porta le sue campagne nel mondo per riconciliare l'uomo con l'ambiente e per promuovere la pace e ricordare l'importanza della non violenza.

Greenpeace sostiene tutti coloro che oggi si mobilitano per difendere la libertà di espressione, il rispetto dell'altro e la tolleranza.

Via | Greenpace France
Foto | Greenpeace France

  • shares
  • Mail