Seguici su

Cronaca ambientale

Caso Volkswagen, nel mirino anche Bmw

Le emissioni della X3 xDrive 20d, avrebbero superato di 11 volte i limiti fissati dalla normativa europea per le euro 6

Dopo lo scandalo Volkswagen anche la casa automobilistica BMW sembra che presto possa trovarsi nell’occhio del ciclone delle polemiche: la rivista automotive tedesca Autobild ha riportato la notizia che le emissioni della BMW X3 xDrive 20d avrebbero superato di 11 volte i limiti fissati dalla normativa europea per le euro 6.

Il suv BMW sarebbe stato testato dall’International Council on Clean Transportation (ICCT), la stessa organizzazione che ha scoperchiato lo scandalo Volkswagen in America, test che avrebbero rivelato anche in questo caso un clamoroso superamento delle soglie di emissioni (sui diesel) stabilite dalle normative europee antinquinamento.

Il dubbio avanzato da molti, come l’autorevole rivista specializzata tedesca, oltre alla veridicità della notizia, è se anche BMW possa aver manipolato i test con software più o meno clandestini. La casa automobilistica bavarese si è affrettata a diffondere, questa mattina, un comunicato stampa:

“Il gruppo Bmw non manipola nessun test sulle emissioni, osserviamo i regolamenti in ogni Paese e aderiamo a tutti i requisiti locali. I nostri veicoli effettuano lo stesso trattamento dei gas di scarico sia sui rulli (per esempio durante i test in laboratorio) sia su strada. […] Due studi condotti dalla ICCT hanno confermato che la Bmw X5 e 13 altri veicoli Bmw testati rispondono ai requisiti legali riguardanti le emissioni di NOx. Non conosciamo il test menzionato da Auto Bild riguardo le emissioni di una X3 durante una prova su strada, non sono stati forniti dettagli sul test dunque non possiamo spiegare i risultati. Contatteremo la ICCT e chiederemo chiarimenti sui test che hanno condotto”.

Insomma, per la casa bavarese il caso non esiste: nei precedenti test con ICCT le autovetture BMW sono risultate sempre perfettamente in regola con le emissioni, dicono dalla stessa azienda, nessun software “intelligente” viene montato sulle auto prodotte da BMW e, sopratutto, se il test è stato effettuato su strada loro non ne sono venuti in alcun modo a conoscenza.

Il tutto chiaramente al netto del beneficio del dubbio, visto il clamoroso precedente della Volkswagen, che rischia di danneggiare non poco l’immagine dell’industria tedesca nel mondo. Oggi, dopo la pubblicazione della notizia (il numero di Autobild esce domani) le azioni del gruppo BMW sono arrivate a perdere oltre l’8% sulla borsa di Francoforte, risalendo un po’ verso metà pomeriggio, arrivando a cedere oltre il 6%.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa