Seguici su

Energie rinnovabili

Decathlon utilizzerà solo energia elettrica da fonti rinnovabili

L’azienda di abbigliamento sportivo aderisce al progetto RE100 con l’obiettivo di raggiungere il 100% di elettricità dal rinnovabile.

e0621234-2b25-4123-a574-38f38abf8b7b.jpeg

Il Gruppo Decathlon, azienda francese leader nella distribuzione di abbigliamento sportivo, ha deciso di sposare il progetto RE100 affinchè entro il 2026 tutte le attività della catena, sparse nel mondo, sfruttino energia elettrica prodotta totalmente da fonti rinnovabili.

L’occasione per promuovere pubblicamente questa iniziativa, si è presentata lo scorso mese a New York, sede della Climate Week: 144 aziende membri del climate group si sono così impegnate ad aderire e proporre RE100 con l’obiettivo di accelerare il passaggio ad una economia a basse emissioni di CO2.

[img src=”https://media.ecoblog.it/9/935/fotovoltaico-bifacciale-efficienza.jpg” alt=”fotovoltaico bifacciale efficienza” size=”large” id=”171009″]

L’azienda ha confermato così il proprio impegno nel lungo termine verso la completa transizione alle energie rinnovabili, con l’acquisto e la produzione di elettricità a basso impatto ambientale in grado di soddisfare tutti i propri siti commerciali e logistici nel mondo.

Decathlon – spiega Emma Woolley responsabile delle energie rinnovabili per Decathlon – è orgogliosa di aderire all’iniziativa RE100 vogliamo imparare, condividere e lavorare con altre Aziende per rendere le energie rinnovabili più accessibili. Questo impegno si inserisce nella vision aziendale 2026 che è stata co-scritta dai nostri collaboratori e che pone una particolare attenzione alla riduzione del nostro impatto ambientale“.

Attualmente in Europa alcuni siti del gruppo utilizzano già energia solare per alimentarsi, e quest’anno, in India e in Cina, sono stati realizzati i primi impianti fotovoltaici.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/176777/volvo-energie-alternative-per-i-suoi-stabilimenti”][/related]

RE100 identifica un’inziativa globale proposta dal Climate Group in collaborazione con il Carbon disclosure project: il programma, lanciato nel 2014, ha l’obiettivo di incoraggiare le più influenti aziende al mondo ad utilizzare esclusivamente energia rinnovabile.

Utilizzando fonti energetiche pulite, si ha un controllo migliore sui costi dell’energia elettrica e aiuta le aziende a ridurre le emissioni di carbonio.

I membri del RE100 hanno un fatturato complessivo di 2,75 miliardi di Dollari e operano in diversi settori: la loro adesione invia un forte segnale ai politici e agli investitori per accelerare il passaggio verso una economia a più basse emissioni inquinanti e più attenta alle esigenze dell’ambiente.

A cura di: Tommaso Marcoli

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa