Seguici su

Nucleare

Energia nucleare da fusione: in Giappone esperimento con tecnologia italiana

Nel settore dell’energia nucleare la fusione è il Santo Graal: produrre elettricità dall’atomo senza scorie radioattive. In Giappone sta per partire un nuovo esperimento.

fusione nucleare energia atomica enea

Mancano circa due anni all’avvio pratico in Giappone del progetto JT-60SA, esperimento sulla fusione nucleare per ottenere energia atomica pulita senza scorie e senza radiazioni a cui ha partecipato anche l’Italia tramite l’ENEA e diverse aziende che hanno fornito al Giappone componentistica di altissimo livello.

JT-60SA rientra nel più ampio progetto di ricerca internazionale “Broader Approach“, che vede ne sue basi nel lontano 2007. L’ENEA ha coordinato il lavoro di numerose aziende italiane: Walter Tosto, OCEM Energy Technology, Poseico e ASG Superconductors, Criotec e Tratos, Il Ministero dello Sviluppo Economico, invece, ha finanziato l’intera fornitura di componenti.

Componenti che consistono, soprattutto ma non solo, in un “sistema magnetico toroidale superconduttore“: una sorta di enorme ciambella (formata da bobine che pesano 16 tonnellate, sono alte 8.5 metri e larghe 4.5) necessaria a contenere il plasma ad altissime temperature sviluppato nel corso della reazione di fusione.

Italiano è anche il complesso sistema di alimentazione dell’impianto e le 20 casse di contenimento in acciaio per le bobine.

Questo impianto di produzione di energia elettrica da “nucleare pulito” sarà installato a Naka, in Giappone, utilizzando l’infrastruttura del progetto JT-60 già esistente e operativo dal 1985 al 2010.

Il Broader Approach è un accordo di cooperazione internazionale tra Unione Europea (Euratom) e Giappone finalizzato ad accelerare i tempi per la realizzazione dell’energia da fusione tramite attività comuni di Ricerca e Sviluppo relative a tecnologie avanzate per i futuri reattori dimostrativi.

La fusione termonucleare non è altro che la reazione nucleare che avviene all’interno del Sole e delle altre stelle. Grazie ad essa i nuclei di due atomi si fondono tra loro sprigionando un’energia talmente grande che, fino ad oggi, è stato impossibile contenerla in sicurezza e sfruttarla per produrre energia elettrica.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa