Yacht Tankoa S501 Hybrid M/Y Bintador: l'ibrido in acqua

Il nuovo 50 metri Tankoa S501 Hybrid farà il suo debutto mondiale al Monaco Yacht Show 2019, ma già si conoscono le sue caratteristiche. Scoprile insieme a noi.

Il tema della mobilità sostenibile tocca anche l'universo nautico: Tankoa Yachts annuncia il nuovo yacht Tankoa S501 Hybrid M/Y Bintador di 50 metri, disegnato da Francesco Paszkowski. Questo esemplare, di "taglio" green, farà il suo debutto in società al Monaco Yacht Show 2019 (25-28 settembre).

Alla sua spinta provvedono due MTU 8V4000M54 (895 kW) abbinati a una coppia di propulsori elettrici (300 kW) alimentati da due generatori 250 kW a velocità variabile.

In modalità DEM (Diesel Electric mode) i motori elettrici permettono di raggiungere una velocità di 10,5 nodi, con un'autonomia massima di 4900 miglia nautiche. Questa opzione, che spegne le unità propulsive principali durante la navigazione, assicura un notevole risparmio di carburante e consente di ridurre i livelli di rumorosità.

In modalità Ibrida, uno dei due motori principali fornisce la potenza elettrica necessaria per alimentare il secondo cuore elettrico per la propulsione e i servizi di bordo. Si tratta di una soluzione intermedia, con la quale lo yacht, viaggiando a 12 nodi, promette un'autonomia di crociera di circa 4.000 miglia nautiche. I due generatori diesel sono semplicemente spenti durante la navigazione.

In modalità Tradizionale, lo yacht può navigare a 16,5 nodi utilizzando entrambi i motori diesel principali per la propulsione e un generatore diesel per i servizi di bordo. In questo caso, i generatori a velocità variabile regolano autonomamente la loro velocità di rotazione in base alla carica richiesta.

In modalità Booster Mode, con entrambi i motori principali e i generatori in funzione per alimentare i due motori elettrici e i servizi di bordo, si raggiunge l'apice prestazionale, con una velocità massima di 18 nodi per lo yacht Tankoa S501 Hybrid M/Y Bintador di 50 metri, che dispone di cinque cabine con suite armatoriale sul main deck e quattro cabine ospiti sul ponte inferiore, allestite con gusto, grazie all'estro creativo di Francesco Paszkowski Design in collaborazione con Margherita Casprini.

  • shares
  • Mail