Alberghi Plastic Free: incontro operativo al ministero

Incontro al ministero con Federalberghi e WWF, per spingere sul pedale dell'acceleratore del plastic free in ambito ricettivo, coinvolgendo gli hotel italiani.

La riduzione dell'uso delle plastiche nel comparto alberghiero può concorrere alla causa ambientale, oggi più sentita che mai. Il Ministero dell'Ambiente si sta muovendo anche in questa direzione.

Un incontro interlocutorio ma operativo affinché le strutture ricettive si liberino della plastica monouso si è svolto nelle scorse ore a Roma. Presenti, fra gli altri, il ministro Sergio Costa, il presidente del WWF Donatella Bianchi e il vicepresidente di Federalberghi Giuseppe Roscioli.

La speranza è, che nel tempo, gli hotel italiani diventino plastic free. Il percorso è stato avviato e la marcia scelta sembra quella giusta. Già a giugno era stato sottoscritto un protocollo d'intesa che prevede l'eliminazione della plastica da parte degli alberghi di Roma aderenti a Federalbelghi, che in Italia annovera nelle sue file circa 27 mila hotel sui 33 mila censiti.

Sulla scia di quell'intesa, il ministro sottoscriverà con la nota associazione alberghiera un protocollo d'intesa per estendere su scala nazionale la pratica del plastic free nei complessi ricettivi italiani, inclusi quelli che gravitano nei territori dei parchi, cui tocca il compito di dare il buon esempio: noblesse oblige! Ogni singola struttura alberghiera eviterebbe così di usare ogni anno circa 200 mila flaconcini di plastica per l'igiene personale. L'obiettivo ambizioso del ministro è di arrivare al total plastic free.

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail