Monopattini elettrici HIVE: lo sharing italiano parte a Torino

Il capoluogo piemontese si tinge di giallo flou, con l'avvio del servizio di condivisione dei monopattini elettrici di HIVE, che inizia le sue attività in Italia.

Ieri a Torino è avvenuto lo sbarco in Italia di HIVE, il servizio di monopattini elettrici in sharing appartenente a Daimler AG e BMW Group. L'arrivo nel capoluogo piemontese segna il debutto della formula sul nostro mercato, che segue quelli di Portogallo, Austria, Grecia e Polonia, dove la sperimentazione è avvenuta in precedenza.

In queste ore, dunque, si cominceranno a vedere per le strade torinesi i monopattini elettrici in condivisione di HIVE, destinati a toccare quota 500 unità nei prossimi giorni.

Per utilizzare questi mezzi di trasporto legati alla causa della mobilità sostenibile in ambito urbano è sufficiente scaricare la specifica App per smartphone, creando un account personale e inserendo un metodo di pagamento digitale. Una volta fatto questo, gli utenti potranno localizzare su una mappa i monopattini: raggiunto il loro esemplare, potranno sbloccarlo e metterlo in funzione con il semplice scan del QR Code presente sul mezzo.

Fino al termine di gennaio 2020, lo sblocco della prima corsa sarà totalmente gratuito, grazie all'uso del codice promozionale CIAOTORINO. Dopo il primo utilizzo, lo sblocco avrà un costo di 1 euro per corsa. L'utilizzo richiederà una spesa di 0,15 centesimi al minuto per ogni viaggio. Giunti a destinazione, gli utenti potranno parcheggiare il mezzo all'interno dell'area operativa del servizio rispettando le regole indicate dal Comune di Torino.

  • shares
  • Mail