In Francia regalano un pollo per smaltire gli avanzi vegetali

Nel comune di Barsac in Gironda nel sud della Francia, zona di campagna e vigneti, sono in distribuzione polli da allevare con gli avanzi di cucina. La proposta nasce dall'analisi fatta dal sindaco Philippe Meynard, ovvero che un pollo consuma all'anno 150 Kg di avanzi.

Barsac è un piccolo comune abitato da poco più di 2000 abitanti che però hanno accolto con grande entusiasmo la proposta di adottare un pollo mangia avanzi. Per ora ne saranno distribuiti 150 a altrettante famiglie.

I polli sono stati consegnati con una cerimonia di adozione molto apprezzata sopratutto dai bambini con tanto di carta di adozione e consigli su come allevarli. Per il sindaco grande soddisfazione poiché così conta di risparmiare circa 15 mila euro all'anno sui costi di incenerimento avendo 150 tonnellate di rifiuti in meno. E sopratutto allevando polli il sindaco vedrà ridurre quella quota di 140 kg di rifiuti a testa e per anno dei suoi concittadini.

L'idea è partita dal piccolo comune di Pincé (Sarthe) e seguita poi da Mandres-les-Roses (Val-de-Marne) e l'agglomerato di Besançon (Doubs).

Spiega Jean-Louis Bergey, direttore de l'Ademe (Agence de l'Environnement et de la Maîtrise de l'énergie) della regione Aquitaine:

Sembra marginale ma non è inutile anzi è un sistema eccellente per la riduzione dei rifiuti che va adottato assieme al comnpostaggio e peraltro risulta anche essere un metodo pedagogico formidabile.

Via | Barsac, Barsac, ConsoGlobe, Alimentation Gouv
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail