80 mila galloni di petrolio in strada in Arkansas

L'oleodotto Pegasus di Exxon a causa di una rottura ha rilasciato in Arkansas 80 mila galloni di petrolio ovvero tra i 1000 e i 2000 barili, secondo le stime ufficiali. Al momento sono stati recuperati 12 mila barili di greggio e acqua.

Venerdì scorso le strade della città di Mayflower a 20 miglia da Little Rock in Arkansas sono state invase da greggio a causa della rottura dell'oleodotto Pegasus. Exxon sta indagando sulle cause della rottura dell'oleodotto. Restano le 22 case fatte evacuare a Northwood, per cui non è stata resa nota ancora la data di rientro per gli abitanti e le operazioni di raccolta che sono ancora in atto e complicate dalla pioggia battente.

Il giudice Allen Dodson della Faulkner County ha detto che la Environmental Protection Agency stima tra i 1.000 e i 2.000 barili il petrolio versato nei pressi della Starlight Road North a Mayflower. La Exxon in un comunicato ha reso noto che sono alcune le migliaia di barili di greggio dispersi e vale la pena ricordare che un barile è pari a 42 galloni, ossia circa 160 litri. Il sospetto è che però la perdita ammonti a 10 mila barili.

L'incidente arriva in un momento molto complicato per l'industria petrolifera, in quanto la lobby è in tensione per la difficile approvazione del controverso oleodotto Keystone XL che trasporterà sabbie bituminose dal Canada alle raffinerie del Texas sulla costa del Golfo. L'amministrazione Obama deve approvare o respingere il progetto in quanto attraversa un confine internazionale. La scorsa settimana, un treno che trasportava petrolio canadese è deragliato spargendo 30.000 galloni di greggio nel Minnesota occidentale.

Via | Inside climate, Al Jazeera, Exxon
Foto | Occupy Keystone su Fb

  • shares
  • Mail