Fipronil il quarto insetticida letale per le api nel parere dell'EFSA

Mentre l'Europa senza il voto dell'Italia pone il bando su tre insetticidi valutati come letali per le api, ecco che un nuovo parere dell'EFSA mette in guardia su una quarta molecola, il fipronil.

L'EFSA ha reso pubblico lunedì 27 maggio l'opinione sui rischi per le api del fipronil, pesticida della BASF in commercio come Régent.

Il giudizio è duro:

L’insetticida Fipronil, utilizzato per trattare le sementi di mais, rappresenta un elevato rischio acuto per le api mellifere.

I precedenti pareri resi da EFSA dall'inizio del 2013 sul thiamethoxam, clothianidin e imidacloprid hanno portato la Commissione europea a proporre agli Stati membri il ritiro per due anni delle tre molecole in questione. Dopo il voto degli Stati membri (l'Italia si è epsressa contraria), Bruxelles ha confermato il 24 maggio l'entrata in vigore della moratoria dal 1 ° dicembre.

In ogni caso ecco le conclusioni di EFSA che riguardano i punti di esposizione:


  • rischio da deriva di polveri: è stato individuato un elevato rischio acuto derivante dal mais. Quanto ad altre colture, tra cui il girasole, non è stato possibile eseguire valutazioni complete del rischio né, quindi, stabilire il livello di rischio derivante dall’esposizione alle polveri rilasciate dalla semina a file;
  • nettare e polline: gli studi disponibili (di campo e semi-campo) presentavano punti deboli ed erano perciò insufficienti per stabilire il livello del rischio per le api mellifere associato all’utilizzo del Fipronil come trattamento dei semi di girasole e di mais. Tuttavia il rischio per le api da miele connesso all’uso autorizzato del Fipronil sugli ortaggi è stato ritenuto basso, poiché questi non sono appetibili quanto a contenuto di polline e nettare;
  • sono state individuate diverse lacune nei dati disponibili in relazione ad altre potenziali vie di esposizione.

Via | Le monde

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail