Ambiente, l'Italia ha 31 procedure per infrazione con l'Europa

L'italia ha 98 procedimenti aperti per infrazione in Europa, sopratutto per mancato rispetto delle leggi ambientali, 31, per quasi 100 milioni di euro. Multe che dovranno pagare i cittadini attraverso le tasse.

Le procedure d'infrazione a carico dell'Italia sono attualmente 98 di cui 31 riguardano mancati adempimenti nel settore dell'Ambiente. Il totale di queste multe è pari a 100 milioni di euro che dovranno pagare i cittadini.

Ha detto il ministro per gli Affari europei Enzo Moavero Milanesi:

Siamo a rischio di una seconda procedura di infrazione che è attualmente di fronte alla Corte di Giustizia con richiesta di sanzione, riguarda le misure di controllo delle discariche abusive: la Commissione ha chiesto di comminare una multa di 61,5 milioni di euro e una penalità semestrale in caso di ritardo di adempimento di 46 milioni di euro.

Ma di chi è la responsabilità di questa situazione? Come spiega nel video sotto la prof.ssa Paola Mariani, docente di diritto privato internazionale e diritto dell'Unione europea alla Bocconi è lo Stato italiano e nel caso del'ambiente il dicastero, ma anche tutti gli organi govrnativi locali, provinciali e regionali che non hanno recepito le direttive o non sono intervenuti nei casi in oggetto. Infatti, ci sono sul totale appena 13 infrazioni che riguardano il mancato recepimento di una direttiva europea, le restanti 85 invece, so riferiscono a violazioni del diritto comunitario, ossia abbiamo leggi in netto contrato con le medesime norme europee. Nello specifico quelle violazioni in materia ambientale riguardano:

la non corretta applicazione delle direttive sui rifiuti per il controllo sulle discariche dei rifiuti; i rifiuti
in Campania; discariche di rifiuti in Italia; il trattamento delle acque reflue; la normativa sulla caccia; qualità
dell'aria; la conservazione degli uccelli selvatici; il rischio alluvioni; per gli appalti, le concessioni idroelettriche; l'affidamento del servizio pubblico di trasporto turistico del Comune di Roma; sempre in materia di
appalti è stata aperta una procedura per l'affidamento dei servizi di intercettazione telefonica.

Via | Politiche europee, Ecoreport, publicpolicy

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail