Linux Foundation lancia LF Energy: energia open source

Linux Foundation in collaborazione con il gestore di rete francese RTE lancia un progetto per standardizzare i software delle reti elettriche.


linux energia lf energy


La Linux Foundation (organizzazione non-profit che sviluppa il sistema operativo libero Linux) ha annunciato la nascita di LF Energy, una nuova coalizione open source tra sviluppatori software, enti di ricerca e gestori di rete per creare soluzioni informatiche aperte a disposizione della complessa industria dell'energia.

Tra i partecipanti alla coalizione ci sono RTE, il più grande operatore di rete elettriche in Europa con oltre 100 mila chilometri di cavi e tralicci in vari paesi, la Vanderbilt University di Nashville (Tennessee), l'European Network of Transmission System Operators, e l'Electric Power Research Institute di Palo Alto (California).


Scopo della coalizione è creare soluzioni software libere, gratuite e condivise che possano essere utilizzate da tutti i gestori di reti elettriche per migliorare la qualità del servizio, abbassare i costi di gestione e rendere le reti più efficienti e smart.

L'iniziativa parte già con quattro progetti software ai quali potranno lavorare i programmatori della community open source di Linux ma anche i tecnici dei membri della coalizione.

Gli aderenti a LF Energy sperano che questa collaborazione possa accelerare la transizione energetica favorendo la diffusione delle energie rinnovabili, che sono difficili da integrare nelle reti perché hanno una produzione discontinua, e delle auto elettriche, che rappresentano una grossa incognita e una enorme sfida dal lato dei consumi elettrici.

  • shares
  • +1
  • Mail