Seguici su

Inquinamento

Nelle piattaforme petrolifere del Mare del Nord 55 fuoriuscite in un mese

Greenpeace denuncia 55 fuoriuscite nell’ultimo mese dalle piattaforme offshore di Shell, BP e BG

Greenpeace lancia l’allarme: gli impianti e le piattaforme offshore dell’industria petrolifera britannica avrebbero rilasciato nel Mare del Nord petrolio e alter sostanze chimiche in ben 55 occasioni soltanto nell’ultimo mese. Le strutture gestite da Shell, BP e BG.

Per Greenpeace si tratta di dati allarmanti specialmente se rapportati a compagnie che stanno cercando di convincere il mondo che dovrebbe essere consentito trivellare nella acque incontaminate dell’Artico.

Stanno cercando di convincere il mondo della possibilità di operare in sicurezza in uno degli ambienti più duri del mondo, ma non possono impedire la costante fuoriuscita di petrolio e di altre sostanze inquinanti che filtrano nelle acque relativamente sicure del Mare del Nord. Questo farà poco per aumentare la fiducia del pubblico nella loro capacità di perforare in Artico senza danneggiare questo angolo del pianeta incredibilmente fragile e bello.

Per l’industria petrolifera le perdite sono contenute e le sostanze relativamente innocue. Uno degli incidenti più importanti dell’ultimo periodo è avvenuto il 3 giugno quando Shell ha perso lubrificante e altri scarichi chimici dalle piattaforme Brent Bravo e Brent Charlie.

BP che sta facendo i conti con il mega-processo per la marea nera nel Golfo del Messico ha segnalato di avere avuto alcune perdite di greggio al largo della Paul B. Loyd Jr.  il 6 giugno scorso.

Mike Borwell, direttore delle questioni ambientali dell’Oil & Gas Uk, ha dichiarato che

la stragrande maggioranza delle 103 fuoriuscite di quest’anno sono piccoli rilasci di sostanze chimiche che non hanno il potenziale per causare un incidente rilevante.

Ma dopo ciò che è successo tre anni fa come si fa a credere ancora ai comunicati che ci giungono dai gruppi di pressione dell’industria petrolifera?

Via | The Guardian

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa