L'orso M2 ucciso a fucilate in Trentino

Il plantigrado in passato aveva attaccato alcune greggi. A dare la notizia il Servizio Foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento

E' stato ucciso a fucilate l'orso M2, famoso in Trentino per qualche scorribanda di troppo a danni di greggi, ovili e pollai: la carcassa del plantigrado è stata rinvenuta sabato pomeriggio in val di Rabbi, nella provincia di Trento, dagli uomini del Servizio Foreste e fauna della Provincia autonoma di Trento, che hanno confermato la notizia.

Del fatto sono stati informati tempestivamente gli uomini del Corpo forestale del Trentino, che a loro volta hanno informato della vicenda la Procura della Repubblica di Trento: le indagini per arrivare alla cattura dei responsabili sono al momento in corso e non si esclude che il gesto possa essere stato opera di qualche pastore stufo del rischio costante di trovarsi pecore o vitelli morti nella stalla a causa dell'eccessiva "confidenza" dell'orso bruno.

L'animale infatti era divenuto famoso nelle valli trentine proprio per l'appetito piuttosto audace, che lo portava spesso ad avvicinarsi ai centri abitati: nel luglio 2012 era stato catturato e munito di un radiocollare per monitorarne gli spostamenti in seguito proprio ad alcune razzie.

M2 era un esemplare di orso bruno maschio di cinque anni di età e da circa un paio di anni frequentava il territorio compreso tra la val di Sole e la val Rendena: già in passato era stato al centro del contendere tra il Ministero dell'Ambiente ed il Tar del Trentino, che con un'ordinanza ne aveva disposto la cattura. La Provincia autonoma di Trento ha sempre ritenuto M2 un "esemplare pericoloso".

Orso M2

Orso M2
Orso M2

Via e Foto | Provincia Autonoma di Trento

  • shares
  • Mail