Terra dei fuochi, desecretati i verbali di Carmine Schiavone

La Camera dei Deputati desecreta i verbali di deposizione di Carmine Schiavone sui rifiuti in Campania e i roghi nella Terra dei fuochi

La Camera dei Deputati ha desecretato i verbali con le deposizioni del camorrista pentito Carmine Schiavone, rilasciati alla Commissione Parlamentare d'inchiesta sugli illeciti connessi al ciclo dei rifiuti dal 1997 e sui quali vigeva il segreto di Stato.

La decisione è stata presa all'unanimità dall'Ufficio di Presidenza ed è stata resa nota con una dichiarazione di Laura Boldrini:

"Esprimo grande soddisfazione per la decisione di togliere il segreto sui contenuti dell'audizione che il collaboratore di giustizia Carmine Schiavone svolse nell'ottobre 1997 alla Commissione bicamerale di inchiesta sul ciclo dei rifiuti. Si tratta della prima volta che la Presidenza della Camera - senza che questo sia richiesto dalla magistratura - decide di rendere pubblico un documento formato da commissioni di inchiesta che in passato lo avevano classificato come segreto."

Sull'origine della notizia "Mater semper certa est pater numquam", visto che M5s ed Ermete Realacci si contendono la richiesta di desecretazione delle dichiarazioni del camorrista. Il testo potete leggerlo integralmente qui di seguito:

Certo è che sull'attendibilità del camorrista c'è chi, come il magistrato Raffaele Cantone, pone qualche dubbio: lo avevamo scritto tempo fa e lo riproponiamo ancora oggi, nell'ottica di fornire un'informazione sul tema il più completa possibile, per dare al lettore gli strumenti giusti a comprendere la materia (che è delicata). Altrettanto vero è che lo stesso Cantone, nel corso del tempo, ha incappato in qualche errore d'indagine, ma è certamente una testimonianza degna di nota.

Con la desecretazione di questi verbali si apre un nuovo interessante capitolo sulla Terra dei fuochi, un capitolo che può aiutare ad entrare più a fondo nei misteri che aleggiano sulle campagne campane e sui traffici misteriosi di veleni lungo tutto lo stivale.

  • shares
  • Mail