Natale 2013, boom di acquisti per i regali al mercatino dell'usato

Un Natale all'insegna del risparmio e del riciclo considerato che i negozi dell'usato stanno già registrando il boom di vendite.

Per Baby bazar e Mercatopoli due dei negozi in franchising che acquistano e vendono usato stanno già registrando il boom delle vendite per Natale 2013, con una crescita che si attesta tra il +5% e il +15% rispetto ai volumi del 2012 con 11 milioni di euro già rimborsati ai venditori da gennaio a oggi. A essere venduti giocattoli, abbigliamento e oggettistica di arredamento acquistati negli oltre 150 negozi del network.

Alessandro Giuliani direttore del network Leotron che gestisce le linee di vendita dell'usato spiega così il successo:

Rinunciare ai regali di Natale? Perché, se è possibile scegliere un regalo che ci faccia anche risparmiare? Fino a poco tempo fa venivano proposti come regali solo quegli oggetti ancora nuovi, confezionati, che ci portavano i nostri clienti venditori perché ricevuti come regali doppi o poco graditi. Quest’anno, invece, la tendenza è cambiata: sono molte le persone che vengono a Mercatopoli o Baby Bazar proprio per trovare l’idea carina ma al giusto prezzo, facendo davvero l’affare.

Grande successo lo registrano i negozi del network Baby bazar che sono frequentati sempre più spesso dai nonni che cercano il regalo giusto per i piccoli di casa. Da Merctopoli invece entrano intere famiglie alla ricerca dell'affare.

Spiega un gestore di un Mercatopoli:

Fino allo scorso anno i nostri mercatini risentivano di un po’ di stallo, a dicembre, mentre i centri commerciali si riempivano a dismisura. Quest’anno la situazione sembra essersi capovolta. Siamo davvero soddisfatti. C'è chi ci ha chiesto addirittura il chiudipacco di Mercatopoli!” E i numeri parlano chiaro: Mercatopoli ha saputo portare già quasi. Un dato che ha visto il suo picco nei mesi di ottobre, novembre e dicembre.

A convincere della bontà dell'acquisto le condizioni degli oggetti, in genere in ottimo stato, e il prezzo che si ribassa anche oltre il 70% del prezzo di mercato. Una iT Bag si trova a circa 250 euro a fronte di un prezzo per un pezzo nuovo di 800-900 euro; Nel baby Bazar il reparto più frequentato è quello dei giocattoli per cui una confezione di Lego che normalmente la si pagherebbe 90 euro la si trova a 35 euro.

Dice ancora Alessandro Giuliani:

Siamo soddisfatti di questa stagione e si prospetta un 2014 ancora più interessante. All’estero, da anni, l’usato è entrato senza pregiudizi nello stile di vita delle persone e delle famiglie. In Italia siamo un po’ più lenti, ma la mentalità sta cambiando. Con l’usato si aiuta il portafoglio, ma anche l’ambiente. L’UE si è espressa più e più volte in merito al riutilizzo, come buona pratica nella lotta per la riduzione dei rifiuti e la direttiva UE sui rifiuti è stata recentemente recepita anche dallo Stato italiano. Si prospettano dunque nuovi orizzonti, con nuove possibilità.

  • shares
  • Mail