Balene gemelle siamesi a 2 teste nata in Messico, il primo video che documenta l'evento

Una balena grigia a due teste, sopravvissuta poche ore è nata nelle acque del Messico

Una balena grigia a due teste è stata trovata morta a Scammon Lagoon, nello stato messicano nord-occidentale di Baja California Sur. Lo ha reso noto il Conap la Commissione Nazionale delle Aree Naturali Protette.

Il video contiene immagini forti e se siete sensibili non lo guardate.

Ha detto Efe Benito Bermúdez Almada biologo direttore regionale del Conanp in Baja California:

Il cucciolo non è sopravvissuto e questo è il primo caso che registriamo dall'inizio del censimento delle balene grigie iniziato nel 1985. Sarà interessante vedere quali informazioni possiamo ottenere per arricchire le conoscenze su questa specie.

La baia di Scammon Lagoon è situata nella Riserva della Biosfera El Vizcaino e la Commissione Nazionale delle Aree Naturali Protette (CONANP) ha spiegato che la nascita di una balena siamese non è un evento raro, dovuto a cause genetiche e che si verifica nei mammiferi marini, rettili e umani .

I vitelli che sono sopravvissuti solo poche sono stati visti vivi nella ??Laguna Scammon e filmati il che rende questo video un eccezionale documento di consistente interesse scientifico. Ora si procederà alla loro sepoltura per preservare lo scheletro. La prossima settimana saranno effettuati controlli nella zona per verificare eventuali spiaggiamenti.

Il CONANP, attraverso la Direzione Regionale della Baja California e il Pacifico settentrionale, lavora per la conservazione di questo cetaceo la cui popolazione è in aumento. Si stima che la popolazione balena grigia contasse poco più di 25 mila circa 150 anni fa a causa della caccia indiscriminata a cui fu sottoposta dal XIX secolo fino all'inizio del ventesimo secolo a oggi ma grazie agli sforzi per la conservazione e la protezione l'attuale popolazione supera i 26 000 esemplari.

Le balene grigie giungono nelle calde acque del Messico dopo un viaggio di 12 mila chilometri per tre mesi di viaggio e si lasciano alle spalle i freddi mari artici di Bering e Chukchi ricchi di nutrienti loro principale fonte di sostentamento. I cuccioli prendono il latte dalla mamma per due o tre mesi nelle acque del Messico e poi riprendono il viaggio che li riporta nei mari artici. La traversata avviene in gruppi organizzati che partono dal Mar Glaciale Artico a nord e ad ovest del Mare di Bering, l'Alaska, il mare di Chukchi e a occidente del Mar di Beaufort, e che percorrono le acue in parallelo alla costa occidentale degli Stati Uniti fino alla Baja California in Messico.

In Messico, il governo della Repubblica ha vietato la caccia alle balene grigie incoraggiandone la conservazione e la riproduzione.

Via | The Epoch Times
Foto | Entorno Conap

  • shares
  • Mail