Seguici su

Cronaca ambientale

A Nantes in 60 mila sfilano contro l’aeroporto di Notre Dames des Landes ma finisce nel caos

Nantes all’indomani della manifestazione che ha portato in strada 60 mila persone contrarie alla costruzione dell’aeroporto di Notre Dame des Landes è una città piegata dai disordini e dal caos

La manifestazione di ieri a Nantes contro la costruzione dell’aeroporto di Notre Dame des Landes si è conclusa con un massiccio attacco da parte delle Forze dell’ordine ai danni dei manifestanti. In 60 mila sono scesi per le strade della città francese per manifestare il proprio dissenso alla costruzione di un aeroporto di cui in Francia non si sente il bisogno. Per intenderci Notre Dame des Landes sta alla Francia come la TAV sta all’Italia. E ieri però la manifestazione era trasversalmente condivisa con la presenza di politici e autorità che pure condividono le preoccupazioni di tanti cittadini in merito all’impatto devastante dell nuovo aeroporto sulle loro vite. Perché è di questo che parliamo, né più e né meno come per la TAV. Lungo il corteo anche 520 trattori, tanti quanti non se ne erano mai visti. Ciò perché gli agricoltori della zona temono di perdere le loro aree coltivabili.

Ma le infiltrazioni di facinorosi hanno portato caos e violenza a una manifestazione che era iniziata con un umore completamente diverso. Il racconto della cronaca di ieri lo riporta anche Hervé Kempf ex giornalista di Le Monde che ha lasciato il suo stipendio sicuro per approdare a Reporterre entrando in rotta di collisione con la storica testata francese proprio sulla questione aeroporto Notre Dame des Landes.

Notre Dame des Landes manifestazione a Nantes

[blogo-gallery id=”156905″ photo=”1-18″ layout=”slider”]
Dunque il corteo è festoso e allegro sebbene la Prefettura di Nantes proprio all’ultimo minuto abbia modificato il percorso. Il perché la protesta sia degenerata resta da chiarire. Secondo i partecipanti gruppi di provocatori e di antifas (antifascisti) circa 250 persone hanno deciso le sorti caotiche e violente della manifestazione. Peraltro il comunicato dei Verdi francesi che hanno preso parte all’organizzazione del corteo è entusiasta e sottolinea la buona riuscita della manifestazione.

Infatti come rileva Kempf nel suo reportage:

Una situazione strana: mentre si scatena il caos all’incrocio tra via Franklin Roosevelt durante e via Olivier de Clisson alle spalle delle due strade tutti restano tranquilli e discutono serenamente mentre dall’altra parte si sparano i lacrimogeni. Intorno alla banda i giovani ballano allegramente.

Una procedura quella dei disturbatori che ricorda tanto sequenze di manifestazioni in Italia.

Via | Reporterre

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa