Seguici su

Riciclo

Ciclo dei rifiuti e open data: dai numeri alle notizie, il progetto dell’Università di Salerno

Open data sui rifiuti: dai numeri alle notizie. Il punto è che la complessità dei dati e la loro ancor scarsa disponibilità rende difficile il ricavo delle informazioni. I risultati in un esperimento condotto all’Università di Salerno

Un concetto fondamentale va come premessa: i rifiuti si trasformano in soldi se non sono conferiti in discarica o all’inceneritore. Tradotto terra-terra: gettare i rifiuti è costoso, non gettarli fa risparmiare e un comune è più ricco quanti più rifiuti riesce a raccogliere e a rivendere.

Detto ciò vi racconto del progetto di Daniela Vellutino docente di Comunicazione Pubblica e Linguaggi Istituzionali all’Università di Salerno che ha messo attorno a un tavolo istituzioni, studenti e associazioni ambientaliste per capire come usare gli open data (pochi per ora) per mettere assieme informazioni e poi notizie.

Il progetto si chiama “Dagli open data alle notizie” con un obiettivo iniziale: individuare gli open data sull’ambiente utili sia ai comunicatori pubblici sia ai giornalisti per produrre rispettivamente informazioni e notizie. Per fare ciò gli studenti sono stati sguinzagliati sul campo e hanno preso sotto monitoraggio i comuni di Pellezzano, Eboli, Buccino, Palomonte e il Comune Santa Maria la Carità di Provincia di Napoli. Ma solo un comune risulta analizzato in maniera completa ed è quello di Pellezzano grazie al lavoro di Azzurra Trani.

Ma praticamente in cosa consistono gli open data sui rifiuti richiesti dagli studenti? Dati semplici semplici quali informazioni che ogni cittadino/contribuente può richiedere alla propria amministrazione e da queste semplici domande è venuta fuori una griglia di proposte su quali informazioni dovrebbero fornire gli open data elaborati da parte dei comunicatori istituzionali e dai giornalisti sotto forma di notizie:

  • Bolletta della tassa sui rifiuti deve essere uno strumento di comunicazione e di educazione ambientale con dati e informazioni sulla raccolta e sul riciclo;
  • Costo pro-capite con dati comparati tra i comuni della Campania. In questo modo il dato diventa un indicatore della performance del proprio Comune
  • Modalità di raccolta per produrre rifiuti di qualità “segregando” bene le frazioni dando informazioni sui riciclo
  • Valori degli indicatori per l’efficacia della raccolta differenziata
  • Logistica: destinazioni delle frazioni, sedi delle isole ecologiche, centri per i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE), ecc…

Mi spiega Daniela Vellutino:

Continueremo il progetto e con Legambiente farò un piano dei comuni in cui sono presenti i loro circoli.

Se una difficoltà c’è consiste nel trovare cittadini attivi che siano disposti a fare i monitoraggi civici poiché gli studenti limitano la loro attività solo per la preparazione dell’esame.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa