Seguici su

Animali

Una ordinanza per uccidere i lupi, la propone Flavio Tosi sindaco di Verona

Flavio Tosi, sindaco leghista di Verona annuncia di essere pronto a preparare una ordinanza per autorizzare l’uccisione di lupi nella stagione invernale

La Lega sembra avere trovato un nuovo filone di interesse per fare politica: abbandonati gli insulti ai meridionali (per cui Salvini anzi va in cerca di voti al Sud) ora punta allo scontro diretto con gli animalisti. E veniamo alle dichiarazioni rese in sede di consiglio comunale a Velo, lunedì scorso dal sindaco leghista Flavio Tosi ospite del dibattito Introduzione del lupo, problemi creati e determinazioni in merito:

Siccome il sindaco ha l’obbligo di tutelare la salute e l’incolumità dei propri cittadini, preparo un’ordinanza perché se il lupo si avvicina alle case gli si possa sparare. Sapete tutti che Verona ha anche un territorio montano con le frazioni di Trezzolano, Cancello e Moruri. Io sono preoccupato per quando arriverà l’inverno, non ci saranno più vacche in alpeggio e poca selvaggina nei boschi. Non sono tranquillo per i bambini che al mattino a bordo strada o alla sera al rientro dalla città aspettano lo scuolabus. Per questo ho dato mandato ai miei uffici. Per questo ho dato mandato ai miei uffici di trovare il modo di fare un’ordinanza di tutela dei miei cittadini. Io sono responsabile della loro salute e della loro incolumità e siccome nessuno mi garantisce che il lupo non apprezzi anche questo tipo di prede, autorizzo l’abbattimento degli esemplari che si avvicinano ai centri abitati.

Siamo alla propaganda? alla provocazione? alla demagogia? Non lo sappiamo. Ma sappiamo che Flavio Tosi è anche presidente di Federcaccia regionale e che conosce bene le leggi di tutela del lupo, da non confondere con i randagi ibridi e per cui sono in atto progetti proprio contro l’ibridazione con l’obiettivo di tenere integro il DNA del lupo. Concordano con la proposta di Tosi anche i sindaci di altri Comuni quali Lessinia, Erbezzo, Bosco Chiesanuova, Cerro, Roverè, San Mauro di Saline e Selva di Progno.

Wild Place Project Welcomes A Pack Of Wolves

Il progetto che vuole riportare il lupo sulle Alpi dove ha sempre vissuto, è il Life WolfAlps che proprio oggi nel comune di Bosco Chiesanuova, uno dei comuni che vorrebbe aprire la caccia al lupo, vede una manifestazione in collaborazione con il WWF con:

l’augurio che l’evento possa contribuire a trovare una conciliazione fra le preoccupazioni degli allevatori e le esigenze di conservazione, riportiamo la locandina dell’evento.

Il lupo è una specie strettamente protetta, e in Italia nel 2013 se ne contavano circa 600 esemplari. Il lupo sembra oramai abituato alla presenza umana e a vivere attraverso compromessi. Infatti cerca di adattarsi nelle aree meno frequentate da attività antropiche nel territorio che abita e caccia di notte.

Via | L’Arena

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa