Seguici su

Agricoltura

Xylella, embargo della Francia su 102 specie vegetali pugliesi

Un decreto del Ministero dell’Agricoltura francese blocca l’import di 102 specie vegetali provenienti dalla Puglia

[blogo-video provider_video_id=”enbKyq7FpKo” provider=”youtube” title=”VIDEO TUTORIAL PRODOTTO DA COLDIRETTI PUGLIA per il contenimento della “Xylella fastidiosa”” thumb=”” url=”http://www.youtube.com/watch?v=enbKyq7FpKo”]

La Xylella fastidiosa sta mettendo in ginocchio il settore agroalimentare della Puglia. La “vittima” principale del parassita alieno è l’ulivo, ma la Xylella sta seminando il panico per tutto quanto arriva dal “tacco” dello Stivale: vite, fico, albicocco, mandorlo, pesco, agrumi, ciliegio, gelso e piante ornamentali, tutto ciò che può fare da vettore al parassita portandolo nelle campagne francesi è stato bandito con un decreto del Ministero dell’Agricoltura francese. Sono circa 102 le specie vegetali elencate nella Gazzetta Ufficiale d’Oltralpe che non potranno più essere importate dalla Puglia. Il provvedimento ovviamente non è limitato alla Puglia, ma a tutte le aree in cui la patologia non sia presente o in cui l’assenza non sia garantita.

Per Coldiretti si tratta di un “un duro colpo all’economia ma soprattutto un pesante danno di immagine che rischia di alimentare una pericolosa e ingiustificata reazione a catena da parte di altri Paesi”. Coldiretti sottolinea l’anomalia della decisione di “intervenire brutalmente con un provvedimento nazionale su una materia di competenza comunitaria da parte di un Paese come la Francia che è un partner storico dell’Italia, con la quale ha partecipato alla nascita dell’Unione Europea”.

Insomma, al di là del vizio di forma, il provvedimento appare sproporzionato rispetto al problema e alle responsabilità di un’area “vittima” della mancanza di controlli alle frontiere dell’Unione Europea.

In questi giorni Coldiretti presserà il Parlamento affinché renda possibile la dichiarazione di stato di calamità naturale, dando così la possibilità agli agricoltori di avere accesso a misure di sostegno come sgravi sulla contribuzione previdenziale agricola o sulle scadenze fiscali agricole.

Via | Coldiretti

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa