Seguici su

Agricoltura

GAT, cosa sono e come funzionano i Gruppi Acquisto Terreni

ll GAT ha come obbiettivo quello di costituire e sostenere gruppi di cittadini risparmiatori per l’acquisto condiviso di una tenuta agricola

In principio erano i GAS, Gruppi di Acquisto Solidale, ma ora la cittadinanza più reattiva alle evoluzioni socio-culturali vicine alle green e sharing economy sembrano pronte a fare un ulteriore salto di qualità. Anche in Italia si stanno sviluppando i GAT, i Gruppi Acquisto Terreni che hanno come obiettivo quello di costituire e sostenere gruppi di cittadini risparmiatori per l’acquisto condiviso di una tenuta agricola.

Due sono i requisiti richiesti alle aziende agricole che vogliono collaborare con i GAT: la coltivazione con metodi biologici e la gestione a filiera corta.

L’obiettivo dei GAT è quello di sostenere economicamente le aziende agricole in modo da svincolarle dai legami soffocanti con la Grande Distribuzione e con il credito bancario e di favorire le attività che si dimostrano virtuose sotto il profilo del rispetto dell’ambiente e della tutela del territorio.

L’alleanza fra produttori e consumatori, già collaudata con i GAS, si fa dunque più stretta: i secondi non sono più ultimi anelli della catena distributiva, ma protagonisti e co-produttori delle attività di coltivazione.

[related layout=”right” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/160348/cop21-pierre-rabhi”][/related]I vantaggi sono bilaterali. Il sistema della Grande Distribuzione, oltre ad annientare la biodiversità e a favorire la monocultura, produce enormi quantità di prodotto sprecato, ma soprattutto remunera i produttori con cifre irrisorie per sostenere tutta la filiera distributiva. Accorciare la filiera e favorire una produzione e distribuzione a km zero significa aumentare i margini di guadagno per gli agricoltori e diminuire i costi per i consumatori.

L’acquisto condiviso di una tenuta agricola da parte dei piccoli risparmiatori tenta di spezzare queste logiche monopolistiche. Per un GAT possono essere necessari fra i 50 e i 100 soci, la società (una s.r.l.) è strutturata in modo da garantire l’investimento dei soci e, allo stesso tempo, impedire che un singolo socio abbia il controllo della società: l’investimento è suddiviso in 100 quote e se ne possono acquisire al massimo 4.

Al momento le realtà attive in Italia sono tre, il GAT Argine Secchia di Quistello (MN), il Podere Pradarolo di Varano de’ Melegari (PR) e il Podere Le Piane di Scansano (GR).

Venerdì 6 novembre, alle ore 21, presso la sede dell’Associazione Il Tuo Parco di Viale Michelotti (angolo via San Sebastiano Po) di Torino, Gianluca Marocci spiegherà il funzionamento dei GAT dal punto di vista finanziario, mentre Emanuele Carissimi, naturalista, esperto in agricoltura sostenibile e gestore del GAT di Scansano ne illustrerà l’aspetto tecnico.

Via | Comunicato stampa GAT SCANSANO

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa