Seguici su

Cronaca ambientale

Bufera Desmond: allarme maltempo in Gran Bretagna

Un morto a Londra e venti oltre i 200 chilometri orari, la bufera Desmond colpisce il nord della Gran Bretagna.

[blogo-gallery id=”160925″ layout=”photostory”]

La bufera Desmond ha colpito la Gran Bretagna – soprattutto il nord dell’Inghilterra e la Scozia – causando la chiusura di scuole, ambulatori e numerosi altri servizi municipali. Si contano decine di migliaia di case senza elettricità e senza acqua potabile (soprattutto nelle città di Carlisle, Keswick e Appleby, nel Lake District).

Almeno 4mila, invece, le case allagate, con strade e linee ferroviarie inagibili. Il tutto è stato causato dalle forti piogge che si sono avute nel fine settimana – e le previsioni non lasciano immaginare rapidi miglioramenti – e delle forti raffiche di vento, che hanno raggiunto anche i 210 chilometri orari sulle Highlands scozzesi. Proprio queste hanno causato la morte di un uomo di 90 anni a Londra, sospinto sotto le ruote di un bus da una raffica.

È l’esercito a cercare di far fronte alla situazione, aiutando gli sfollati, mentre il premier Cameron ha indetto una riunione di emergenza per assicurarsi che tutte le misure necessarie per far fronte all’alluvione vengano prese: Voglio ringraziare sentitamente tutto il personale del soccorso e l’esercito per il lavoro instancabile svolto durante il fine settimana”.

Sono caduti fino a 262 millimetri di acqua nelle ultime 48 ore, concentratisi sul nord dell’Inghilterra. Numeri che rendono Desmond la più violenta delle quattro tempeste che hanno colpito in Regno Unito in questa stagione. Oltre ai danni già detti, si contano fiumi in piena, ponti distrutti e il completo allagamento della città di Carlisle (nord-ovest, nella contea di Cumbria).

Non sono mancate le critiche al governo, che aveva speso 50 milioni di sterline nel 2005 per la creazione di un muro di difesa che avrebbe dovuto difendere le case proprio in Cumbria. Un muro che oggi, sicuramente, non ha funzionato a dovere.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa