Tornado nel sud degli Stati Uniti: 14 morti

Venerdì 25 dicembre 2015, ore 09:07 - E' salito ad almeno 14 morti il bilancio provvisorio delle vittime dell'ondata di tornado (una ventina nelle ultime ore) che si è abbattuta nel sud e nel Midwest degli Stati Uniti, dove i meteorologi avevano lanciato un allerta per più di una decina di Stati definendo il fenomeno "senza precedenti".

Il disastro più grave è avvenuto nella notte di mercoledì ma l'allarme resta molto alto e sono migliaia le persone che vivono ore di forte preoccupazione.


Giovedì 24 dicembre 2015, ore 15:34
- Sono sette le vittime dei circa 20 tornado che si sono abbattuti da ieri, 23 dicembre, su alcuni stati del sud degli Stati Uniti. Ogni autunno e ogni inverno questi fenomeni sembrano ribadire al Paese più energivoro del mondo la crescente pericolosità dei cambiamenti climatici. Sono circa 45 milioni gli americani interessati dall’eccezionale violenza di questi fenomeni meteo.

Il Mississippi è lo stato che ha fatto registrare il maggior numero di vittime, quattro, fra cui un bimbo di 7 anni; due sono le vittime nel Tennessee e una nell’Arkansas. Proprio il Mississippi è lo stato maggiormente colpito dalle piogge e dai forti venti, con un bilancio di 40 feriti.

Anche i danni materiali dovuti al passaggio dei tornado sono stati ingenti con case danneggiate e alcune addirittura distrutte. I venti fortissimi che hanno accompagnato i tornado hanno divelto alberi e pali della luce lasciando senza corrente elettrica migliaia di persone.

Lo Storm Prediction Center ha detto che il rischio di fenomeni meteo violenti si è notevolmente abbassato nella giornata di oggi, ma le previsioni danno pericoli di inondazioni in ampie fasce della Georgia e della Carolina.

Via | Cnn

  • shares
  • Mail