Seat e-Mii: prima elettrica della casa spagnola

La Seat e-Mii concept si presenta al Mobile World Congress 2017. E' la prima auto elettrica della casa spagnola.

La Seat e-Mii fa il suo debutto al Mobile World Congress 2017 di Barcellona. La prima auto elettrica della casa spagnola si mostra in anteprima assoluta durante la fiera della tecnologia. Per ora è solo un prototipo ma entro il 2019 potrebbe approdare sul mercato.

Il concept Seat e-Mii condivide molti elementi con la Volkswagen e-Up, auto elettrica della casa di Wolsfburg lanciata sul mercato nel 2013 e ha un motore elettrico accreditato delle stessa potenza, 82 cavalli. L’autonomia dichiarata è di 170 km con una carica completa ma nell'uso reale l'autonomia dovrebbe essere di 120 km. Migliori di un secondo, sulla carta, le prestazioni rispetto alla e-Up: grazie a una coppia stimata di 210 Nm potrebbe accelerare da 0 a 100 km/h in 11,4 secondi. Per quanto riguarda i tempi di ricarica ci vorranno circa 9 ore per una ricarica completa da una presa domestica. Richiesti, invece, solo 30 minuti per ricaricare l’80% della batteria con un sistema di ricarica veloce.

La Seat e-Mii farà il suo debutto su strada nella città catalana nelle prossime settimane sotto forma di car sharing sperimentale. Le auto elettriche del marchio iberico saranno infatti disponibili per tutti i lavoratori dell’edificio Pier 01, che sarà la sede del Metropolis: Lab Barcelona, il sesto centro di ricerca internazionale del Gruppo Volkswagen (dopo Wolfsburg, Berlino, Monaco e San Francisco) ma non è escluso che il progetto possa andare a ingrandirsi nel corso dell’anno e del 2018. Il presidente di Seat Luca de Meo ha infatti spiegato come il costruttore iberico andrà a rafforzare la ricerca nell’ambito di un miglioramento della mobilità: "Spendiamo una media di 2,5 anni della nostra vita al volante, e nelle ore di punta a Barcellona, il tempo può arrivare fino al 50%. La navigazione predittiva può aiutare a risolvere questo problema”.

Metropolis: Lab Barcelona sarà operativo dal prossimo aprile. Al progetto lavoreranno 23 specialisti tra ingegneri, sviluppatori e scienziati che svilupperanno software e algoritmi relativi ai servizi di mobilità utilizzando i dati ottenuti dai veicoli, Barcellona intesa come Smart City e il movimento del traffico pedonale: obiettivo di creare un rapporto più semplice, più sicuro e più efficiente tra le persone e i veicoli negli ambienti urbani. Nei prossimi anni lo staff aumenterà fino a 50 persone.

seat-e-mii04.jpg

Tutto il personale di Pier01, circa 1.000 persone, avrà la flotta delle 10 Seat e-Mii a disposizione. Gli utenti potranno accedere alle vetture tramite la tecnologia Digital Access con il proprio smartphone, senza aver bisogno della chiave. A bordo sarà disponibile un sistema di pagamento mobile, di ricerca del parcheggio e un sistema di navigazione predittivo in grado di regolare le rotte a seconda del traffico causato dai grandi eventi.

Seat non ha ufficialmente confermato la produzione della vettura ma ha affermato che produrrà una sua auto elettrica entro il 2019. Difficile ora ipotizzare il costo della vettura se dovesse andare in commercio. Potrebbe essere inferiore alla Volkswagen e-Up!, che in Italia è venduta a un prezzo di listino di 27.850 euro senza incentivi statali. La Seat Mii a benzina parte, invece, da un prezzo di 10.600 euro.

  • shares
  • Mail