Il riciclo al tempo del Coronavirus: #iorestoacasa green

"Ricordiamoci dell'importanza di una corretta raccolta differenziata": così twitta il ministro Costa

Anche in tempi di Coronavirus quella del riciclo resta una pratica importante, non solo perché ieri vi è stata una giornata dedicata. La permanenza a casa indotta dal buonsenso e dalle misure restrittive poste in essere dal governo per contenere la diffusione del Covid-19 può aiutare ad educare i figli sulle tematiche ecologiche.

Il mondo ambientalista e quello dei consorzi invitano i genitori a trasmettere ai piccoli, un po' giocando e un po' seriamente, l'interesse per una corretta raccolta differenziata, seminando l'educazione necessaria a creare un futuro migliore del pianeta.

Si tratta di un modo intelligente per vivere meglio il tempo trascorso in famiglia in questa fase di crisi sanitaria da Coronavirus, che ci sta obbligando a rivedere le nostre abitudini. Insegnare ai più piccoli il valore delle pratiche virtuose, come la corretta separazione dei rifiuti, e far capire loro che è possibile una seconda vita degli stessi, può disegnare scenari migliori per gli anni a venire.

La raccolta differenziata trasforma gli scarti in risorse, alimentando l'economia circolare che, solo in Italia, conta oltre 500 mila occupati. Farla è un dovere, come ci ricorda il ministro dell'ambiente Sergio Costa: "È un'azione fondamentale per il bene dell'ambiente e il futuro dei nostri figli. Perché oggi è d'obbligo declinare con il green l'imperativo #iorestoacasa".

Fonte | Ministero dell'Ambiente

  • shares
  • Mail