Seguici su

Energia

I numeri gonfiati del petrolio USA: bisogna considerare l’energia e non i volumi

Gli USA vogliono fare credere di avere una produzione di petrolio di poco inferiore a Russia e Arabia, ma truccano i conti, perchè il GPL non ha gli stessi utilizzi del greggio ed ha una intensità energetica inferiore

Ci sono molti modi per truccare le statistiche e questo avviene anche nel mondo delle energie fossili. L’ Energy Information Administration dipinge un quadro in cui gli USA producono praticamente quanto la Russia (10 milioni di barili al giorno, Mbbl) e poco meno dell’Arabia saudita (11,5 Mbbl).

Con l’aumento della produzione di tight oil degli ultimi anni puntano a breve al primo posto, per mantenere la propria supremazia geopolitica affermando una sorta di “autarchia energetica”, peraltro illusoria, visto che i consumi interni si collocano intorno ai 18 Mbbl.

Peccato che questa statistica sia truccata in ben due modi diversi. Nella voce “oil” l’EIA non comprende solo il greggio formato da idrocarburi a catena lunga, liquido a temperatura ambiente, ma anche i natural gas liquids, cioè in pratica il GPL (1), che a temperatura ambiente è in fase vapore e quindi presenta tipologie di stoccaggio e utilizzo ben diverse.  Se consideriamo solo la produzione di greggio propriamente detto (grafico a sinistra), gli USA arrivano a malapena a 6,5 Mbbl, cioè ben al di sotto dei loro competitors (nella loro produzione, Russia e Arabia hanno una quota di GPL assai più piccola).

Ma anche se volessimo considerare il GPL, i conti non tornano per un altro motivo: un barile di GPL non è uguale a un barile di petrolio in termini energetici, ma solo al 70% circa, per cui non ha alcun senso sommare i volumi di questi due diversi combustibili. Per poterli confrontare, occorre considerare l’equivalente energetico, cioè moltiplicare i barili di GPL per 0,7 (2).

In questo modo (grafico a destra) la produzione complessiva di petrolio USA è pari solo a 9 Mbbl equivalenti, ancora abbastanza sotto a quella di Arabia e Russia. Riusciranno gli americani ad arrivare al primo posto senza truccare i conti? Ne dubito, per una serie di ragioni che sono legate alla teoria del peak oil. Ma questa è un’altra storia e si dovrà raccontare un’altra volta.

(1) Ci sono alcune differenza di composizione tra GPL (gas di petrolio liquefatto) e i natural gas liquids dell’EIA, ma non hanno rilevanza per il contenuto di questo post.

(2) Ho naturalmente verificato che le statistiche EIA riportino i volumi di GPL e non i volumi equivalenti, poichè i dati di produzione del crude oil e dei natural gas liquids sono forniti sia in termini di volumi (barili) che di energia (quadrillion BTU). Da qui si può dedurre che l’energia fornita da un barile di GPL é pari a 0,7 volte quella di un barile di greggio, come è comunemente noto.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa