In Europa le acque di balneazione sono sempre più pulite

Acque balneabili in Europa: la qualità è elevata ecco dove sono le aree più pregiate.

Cipro e Lussemburgo sono i posti in cui la balneazione è migliore grazie a un'eccellente qualità dell'acqua. Ma ad aver raggiunto in Europa alti valori di qualità delle acque di balneazione superiore alla media Ue sono: Malta (97%), Croazia (95%), Grecia (93%), Germania (88%), Portogallo (87%), Italia (85%), Finlandia ( 83%) e Spagna (83%). E' un miglioramento rispetto al risultato dello scorso anno e prosegue il trend positivo da quando è iniziato il monitoraggio delle acque di balneazione in base alla direttiva del 1990.

Il Commissario per l'ambiente Janez Potočnik ha dichiarato:

E' incoraggiante vedere la qualità delle acque di balneazione europee che continuano a migliorare. Rimane però ancora molto da fare per garantire che tutte le nostre acque siano adatte per fare il bagno o da bere e anche che gli ecosistemi acquatici siano in buona salute L'acqua è una risorsa preziosa e dobbiamo mettere in pratica tutte le misure necessarie per proteggerla in pieno.

Ogni anno l'Agenzia europea dell'ambiente (EEA) compila la classifica delle aree di balneazione sulla base dei dati delle analisi delle acque raccolti dalle autorità locali in più di 22 000 siti e in tutti i 27 Stati membri dell'Unione europea incluse Croazia e la Svizzera. Più di due terzi dei siti sono spiagge costiere, con fiumi e laghi che compongono il resto. Ogni relazione annuale si basa sui dati della precedente stagione balneare e dunque l classifica di quest'anno si riferisce ai dati del 21012. Nonostante il miglioramento generale, la relazione di quest'anno rivela che quasi il 2% dei siti di balneazione di spiagge, laghi e fiumi hanno scarsa qualità dell'acqua. Le percentuali più elevate di siti di balneazione non conformi sono state rilevate in Belgio (12%), Paesi Bassi (7%) e Regno Unito (6%). Alcune di queste spiagge sono state chiuse durante la stagione 2012.

In generale, i siti di balneazione costieri hanno un punteggio molto, con oltre il 95% dei siti europei che soddisfano i requisiti minimi e un 81% valutato come eccellente. In confronto, il 91% delle acque di balneazione in laghi e fiumi totalizza un punteggio al di sopra della soglia minima e il 72% sono di qualità eccellente.

Le acque che traboccano dopo una tempesta causate quando le fogne collassano a causa delle forti piogge, sono ancora un problema in alcune zone, anche se il trattamento delle acque reflue è migliorato. Nei primi anni '90, solo in circa il 60% dei siti si registrava acqua di ottima qualità, mentre nel rapporto relativo al 2012 sono il 78% le acque dalla qualità eccellente.Nello stesso periodo, i siti di balneazione che soddisfano almeno i requisiti minimi sono aumentati dal 70% al 94%.

Via | EEA
Foto | Flickr

  • shares
  • Mail