Gran Bretagna, case anfibie per far fronte alle inondazioni

La pioggia e il clima umido sono una costante del meteo britannico che, negli ultimi anni, ha subito, più di altri Paesi del Nord Europa gli effetti negativi dei cambiamenti climatici. Vuoi per i fenomeni meteo sempre più violenti, vuoi per l’impermeabilizzazione del territorio (con il poco indagato fenomeno dell’intombamento dei fiumi), la Gran Bretagna deve far fronte, sempre più frequentemente ad alluvioni e inondazioni, come dimostrano le cronache degli ultimi giorni.

A un gruppo di architetti francesi è venuta in mente una soluzione, quella della casa anfibia. L’idea è di rialzare la propria abitazione di mezzo metro dal livello del terreno con dei piloni, in modo che l’acqua scorra senza danni in caso di esondazione.

I coniugi O’Callaghan, memori delle alluvioni verificatesi in Inghilterra nell’ultimo decennio, hanno costruito la loro pseudo-palafitta nell’Oxfordshire. Il design è stato fornito dalla Baca Architects, specializzata in case che devono fare i conti con possibili rischi idrogeologici.

Il loro fiore all’occhiello è la casa anfibia che poggia sul terreno ma che, grazie a un fondo galleggiante, sale in caso di alluvione, mantenendo una distanza di sicurezza rispetto al livello dell’acqua.

Via | Askanews

Foto | Youtube

  • shares
  • +1
  • Mail