Seguici su

Acqua

Venezia è bandiera nera, Goletta Verde presenta il vessillo a Paolo Costa

Goletta Verde arriva a Venezia e trova una Laguna che sembra una pista di Formula Uno.

La prima bandiera nera di Goletta Verde è stata assegnata a Venezia e presentata a Paolo Costa presidente dell’Autorità portuale. Il perché è presto detto: laguna da Formula uno con mille mezzi nautici che scorazzano oltre i limiti di velocità superati in otto casi su dieci. Insomma i pirati ci sono anche a Venezia tanto che la Regione ha raddoppiato le infrazioni al codice della navigazione con un incremento pari al 55,6% portando a 148 le trasgressioni a 158 arresti e a 44 sequestri. Infatti la velocità media rilevata è stata di 28,7 km mentre il limite di velocità è di 20 Km/h; il picco più alto raggiunto è stato di di 54 km/h a carico di un natante privato.

Spiega Legambiente:

La città famosa in tutto il mondo per la sua bellezza può diventare un modello altrettanto unico di navigazione sostenibile, puntando su un mix di tradizione ed innovazione. Ora più controlli e stop alle grandi navi nel centro storico.

A creare maggiore confusione nei canali i mezzi privati che sfrecciano a tutta velocità che con i taxi sono riultati essere nel 90% dei casi non a norma.

I controlli sono stati effettuati all’isola della Certosa dal 21 al 24 giugno per un totale di 6 ore di monitoraggio mentre il sistema di rilevamento della velocità ha controllato 82 imbarcazioni sulle 689 passate (136 taxi, 142 vaporetti, 133 barche tradizionali, 195 barche moderne, 13 barche da lavoro, 33 barche a vela, 37 lancioni turistici).

Foto | Goletta verde su Fb

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa