Seguici su

Animali

San Firmino a Pamplona, la corsa dei tori e le proteste animaliste

Comincia oggi, 6 luglio, e durerà fino al 14 luglio la tradizionale festa di San Fermin a Pamplona, Paesi Baschi, in Spagna: alla mattanza dei tori si contrappone la protesta animalista

La festa di San Fermin a Pamplona, in Spagna, è uno degli eventi più tradizionali e caratteristici della tradizione iberica e, nello specifico, basca: un’intera settimana in cui la cittadina si trasforma letteralmente, divenendo un teatro della tauromachia a cielo aperto, con i tori lasciati liberi per le strettissime strade, incitati, vessati, feriti, disorientati e pungolati da una folla incredibile.

Sarà certamente capitato a tutti di vedere qualche immagine dell’incredibile “txupinazo”, il momento in cui i baschi più sprezzanti si fanno rincorrere da una mandria di tori per le viuzze di Pamplona: ed sono proprio gli encierros i momenti più duramente contestati dagli animalisti spagnoli; si parte da plaza santo Domingo e si percorrono, di corsa e in un’atmosfera di panico adrenalinico, gli 800 metri che separano la piazza dall’arena, in cui poi avviene la tauromachia: il primo encierro è in programma domenica mattina.

Ieri l’associazione animalista internazionale Peta ha organizzato un sit-in di protesta contro “la barbarie” della festa di San Fermin: in piazza Ayuntamiento a Pamplona un gruppo di manifestanti ha sfilato, tutti nudi, camminando all’interno di bare nere di cartone, protestando contro le manifestazioni tradizionali con cartelli e slogan; una protesta che è un’appuntamento fisso per Peta ormai da diversi anni, ma è un grido che resta, fino ad oggi, inascoltato.

La fine agonizzante che fanno i tori nell’arena è uno degli spettacoli più cruenti, nei confronti di animali, al quale si possa assistere: certo, ha ispirato “Fiesta” di Hemingway, ma erano altri tempi, altre sensibilità. Il mondo era ancora alla scoperta di se stesso, si raccontava delle proprie tradizioni religiose che da radici sono divenuti alberi di costume, oggi secchi, anacronistici.

Il martirio di San Fermin è oggi divenuto la cruda tauromachia contestata da un centinaio di attivisti di Peta: una tradizione che è dura a morire. Ma meno di quanto non lo sia un toro.

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa