In Cina muore una bambina di 8 anni per smog

Per i medici dello Jiangsu Cancer Hospital la morte di una bambina di 8 anni è stata causata dallo smog

La piccola di 8 anni che viveva in Cina nello Jiangsu si è ammalata di cancro ai polmoni e secondo i medici dello Jiangsu Cancer Hospital il cancro si è sviluppato a causa dello smog. La piccola abitava in un edificio nei pressi di una zona trafficata. I medici cinesi, come d'altronde ha già reso noto l'OMS, hanno sottolineato come il Pm 2,5 sia altamente cancerogeno, ossia le polveri micro sottili.

Come riporta il South China Morning post:

A Pechino le morti per cancro al polmone sono aumentati del 56 per cento dal 2001 al 2010. Un quinto di tutti i malati di cancro soffrono di cancro al polmone rivela il Pechino Health Bureau, e è diventato la principale causa di decessi per cancro tra gli uomini nella capitale e la seconda più grande tra le donne, dopo il cancro al seno, nel 2010.

L'inquinamento atmosferico è per lo più causato dal trasporto, produzione di energia, emissioni industriali o agricole e residenziali e rappresenta un pericolo per la salute simile al respirare il fumo passivo.

L'OMS ha dichiarato che nel 2010 sono morte di cancro al polmone 223.000 persone nel mondo a causa dell'inquinamento atmosferico e proprio io cancro al polmone è è il tumore più comune in Asia. L'oncologo Hao Xishan ha spiegato che:

La Cina aveva circa il 20 per cento dei casi di cancro nel mondo ma che recentemente ha diagnosticato che le morti per cancro al polmone, fegato, stomaco, esofago, colon, della cervice uterina, mammella e rinofaringe sono stati responsabili dell'80 per cento delle morti per cancro nel paese.

Ma l'inquinamento da smog non si ferma e proprio oggi a Shanghai è stato dichiarato lo stato di allerta suggerendo agli studenti di evitare attività all'aria aperta.

Via | Avvenire

  • shares
  • Mail