Seguici su

Acqua

Sea Shepherd intercetta baleniera giapponese con 4 balenottere uccise: il video

La flotta di Sea Shepherd salpata a Natale dall’Australia ha già individuato cinque navi della flotta giapponese di bracconaggio delle balene, tra cui la Nisshin Maru all’interno del Santuario delle Balene

La Steve Irwin, la Bob Barker e la Sam Simon le tre navi della flotta di Sea Sheperd con a bordo anche 3 italiani sono ora alla ricerca della flotta baleniera illegale per interrompere la loro caccia.

L’elicottero della Steve Irwin ha intercettato la Nisshin Maru nelle acque territoriali della Nuova Zelanda nella regione antartica di Ross Dependency antartica all’interno del Southern Ocean Whale Sanctuary riconosciuto a livello mondiale. Sea Shepherd ha fotografato e filmato il ponte della nave su cui giacciono le carcasse di tre balenottera minore sul ponte della Nisshin Maru mentre una quarta balena, che si ritiene essere una Minke, veniva macellata sul ponte insanguinato.

Jeff Hansen Managing Director di Sea Shepherd Australia ha dichiarato:

Il Santuario delle Balene dell’Oceano Meridionale è stata teatro dal massacro illegale di queste belle e maestose balenottere minori con azioni crudeli, violente e barbare dei bracconieri di balene giapponesi. Nessuno potrà mai conoscere il dolore e la sofferenza di questi giganti del mare gentili e giocosi nel momento in cui l’arpione esplosivo li ha infiocinati. Una cosa è certa, Sea Shepherd farà di tutto per evitare che altre balene debbano sopportare il dolore e la sofferenza inflitta per mano dei macellai del Giappone.

Il capitano della Steve Irwin, Sid Chakravarty ha detto:

Quando la “scienza” necessita di corpi di balene protette grottescamente ingrossate e passeggia su un ponte di una nave imbrattato con il loro sangue, trasportando le loro parti del corpo con ganci e catene e scartando i loro resti, allora questa “scienza” non ha posto nel 21 ° secolo. La Nisshin Maru è una nave macelleria galleggiante e il non deve stare nel Santuario delle Balene. Sea Shepherd sarà implacabile.

La flotta per il bracconaggio delle balene si trova nel Santuario in violazione alla moratoria globale sulla caccia commerciale alle balene del 1986 e con il pretesto della ricerca scientifica. Nel giugno 2013, il governo della Nuova Zelanda è entrato in sfida del governo australiano per la legittimità della caccia alle balene del Giappone nel Santuario delle Balene presso la Corte Internazionale di Giustizia con un verdetto ancora atteso.

Sea Shepherd Australia è l’unica organizzazione impegnata a difendere l’integrità del Southern Ocean Whale Sanctuary intervenendo direttamente contro le operazioni illegali della flotta baleniera giapponese.

Via e Foto | Sea Sheperd Australia

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa