Peppa Pig, il cartone contestato dagli animalisti finisce al Parlamento europeo

L'Aidaa porta la mozione Peppa Pig al Parlamento Europeo per chiedere che al termine del cartone animato sia specificato che gli animali veri sono maltrattati

Il Parlamento Europeo ha deciso di iscrivere con il numero 0096/2014 la Mozione Peppa Pig presentata dall'Associazione italiana difesa animali ed ambiente lo scorso 15 gennaio. Vi riporto in alto il video commento approvato da Lorenzo Croce presidente Aidaa in cui viene chiesto alle famiglie di spegnere la tv quando sono trasmessi cartoni animati o film con animali protagonisti mentre alle tv si chiede di trasmettere cosa accade realmente agli animali.

Ecco che la richiesta è diventata una petizione inviata al Parlamento Europeo e per cui gli animalisti chiedono di pronunciarsi sulla necessità di apporre al termine dei cartoni animali, film, libri e fiabe una precisazione, su una pagina dedicata, in cui si specifica che gli animali nella vita reale sono troppo spesso maltrattati se non sterminati.

La scritta che sarà discussa al Parlamento Europeo è la seguente:

Il contenuto del cartone animato (del film, della fiaba o del libro) e’ frutto di invenzione e della fantasia umana, mentre gli animali veri qui interpretati da personaggi di fantasia in realtà sono spesso trattati in maniera crudele. Alcuni di loro come i topi vengono sterminati con il veleno o sottoposti a sperimentazione scientifica, altri come maiali e mucche vengono allevati in maniera inaccettabile per essere poi uccisi e mangiati. Infine altri animali vengono maltrattati ed altri ancora come ad esempio i lupi, le iene e gli sciacalli vengono presentati come animali crudeli quando in realtà sono solo dei predatori in natura che cacciano per nutrire se stessi ed i loro piccoli.

lettera bruxelles

Voi siete d'accordo?

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: