Seguici su

Animali

Balene, 251 vittime nell’ultima “pesca scientifica” del Giappone in Antartide

La stagione delle cacce nipponiche ha fatto 103 vittime in più rispetto alla precedente, le ultime dopo la sentenza della Corte Internazionale dell’Aja

Il Giappone ha rivelato ieri, martedì 8 aprile, di avere ucciso 251 balene nell’annuale campagna di “pesca scientifica” che la Corte Internazionale di Giustizia dell’Aja (con 12 voti a favore e 4 contrari) ha vietato una settimana fa, sostenendo che nell’attività messa in atto dalle navi nipponiche nell’Oceano Pacifico del Sud non vi è nulla di scientifico. Con la revoca dei permessi al Programma di caccia Jarpa II, questi 251 esemplari di balena dovrebbero essere le ultime vittime delle cacce giapponesi in Antartico.

Il dato è stato reso noto dall’Agenzia giapponese della pesca e mette in luce come siano stati uccisi ben 103 esemplari in più rispetto alla precedente stagione, ma si tratta di un numero nettamente inferiore a quello che era l’obiettivo di 935 balene fissato per il periodo dal 3 gennaio al 13 marzo. Dallo scorso 3 aprile il Giappone ha annunciato, in seguito all’istanza giudiziaria dell’Onu, che rinuncerà alla prossima campagna di caccia alla balena nell’Antartico, ma l’Agenzia giapponese per la pesca ha fatto sapere che proseguirà il programma di ricerca sulle balene.

La Corte dell’Aja ha dato ragione all’Australia che aveva portato il Giappone davanti alla Corte nel 2010, sostenendo che la violazione, da parte delle navi nipponiche, di una moratoria della Commissione baleniera internazionale (CBI), datata 1986 e che autorizzava la caccia alla balena solamente a fini scientifici. La Corte Internazionale dell’Aja ha provato che il Giappone copriva attività commerciali dietro un finto programma scientifico. Da qui la decisione di bloccare le cacce e la strage di balene conclusasi con le 251 vittime dell’ultima estate australe.

Via | Le Monde

Foto © Getty Images

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa