Borkum, primo eolico off shore finanziato dalle municipalizzate

I 400 MW off shore sono di proprietà di Trianel, un consorzio che raccoglie 100 aziende municipalizzate europee.


Un nuovo parco eolico off shore da 400 MW è stato ultimato 45 km a nord di Borkum, la più occidentale delle isole frisone tedesche nel mare del nord (vedi mappa in fondo al post).

Ottanta turbine AREVA (1) da 5 MW sono state installate su un'area di 56 km quadrati e godendo della invidiabile producibilità di 3500-4000 ore all'anno, garantirà una produzione di circa 1,4-1,6 TWh ogni anno, equivalenti al consumo di 1,2-1,5 milioni di famiglie (2).

Questo parco ha una caratteristica che lo rende unico: è il primo off shore finanziato da un consorzio di aziende municipalizzate.

Off shore Borkum

Trianel è infatti un consorzio che raccoglie un centinaio di municipalizzate, concentrate soprattutto in Germania, Austria e Svizzera, ad esempio le aziende energetiche di Bochum, Bonn, Aachen, Salzburg.

Sono sei milioni i cittadini europei serviti dalle aziende socie di Trianel. Un interessante esperimento sociale di sovranità energetica che parte dall comunità locali.

Il parco eolico e pronto, ma verrà collegato alla rete solo nei prossimi mesi, per disguidi con l' operatore di rete, l'olandese Tennet, che ora dovrà pagare un a penale a Trianle pari al 90% del valore commerciale dell'energia che sarebbe stata prodotta nel periodo di mancato allacciamento.
Trianel wind farm
(1) Si proprio AREVA, la multinazionale del nucleare, sta iniziando a differenziare il suo business...

(2) Si fa riferimento ai consumi domestici pro capite italiani di 1,1 MWh/anno. In Germania i consumi sono naturalmente un po' più alti

  • shares
  • Mail