Seguici su

Cronaca ambientale

Dona un albero a Roma e #Piazzalalbero per riqualificare il verde della Capitale

I colleghi di 06blog segnalano due belle iniziative in atto nella capitale per aumentare il verde urbano con la piantumazione di nuovi alberi

Dona un albero e #piazzalalberosono due belle iniziative in atto a Roma per sostenere la piantumazione di nuovi alberi. La prima è a pagamento, la seconda gratuita e complementare all’iniziativa dell’amministrazione Marino.

Piantare un albero dovrebbe essere sempre un gesto grauito, un dono che viene fatto a a tutto il Pianeta, ma si sa che le buone intenzioni spesso non bastano: servono anche i soldi.

L’amministrazione Marino, dunque, ha pensato di rendere possibile il dono di un albero da donare a chi si desidera e che dotato di targhetta resterà a imperitura memoria nella Città Eterna a ricordare il nobile e ecologico gesto:

Al costo di 250 euro si potrà acquistare un albero – tra quelli normalmente presenti a Roma – che avrà una targa con la dedica richiesta e che il Servizio Giardini del Campidoglio si occuperà di piantare e curare. Si potrà anche scegliere l’area, tra quelle selezionate dai Municipi, dove si preferisce che l’essenza venga messa a dimora.

In proposito 06Blog ci ricorda l’iniziativa Piazza l’albero per cui esiste una pagina Fb, il Gruppo e il logo che risulta complementare al progetto dell’Amministrazione Marino: aiuta con rendering a individuare piazze e aree in cui collocare gli alberi e a verificare effetto e resa. Ci uniamo all’appello di 06Blog e chiediamo al Sindaco Marino di sostenere il progetto per la preview individuato così brillantemente.

Via | 06Blog

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa