Seguici su

Inquinamento

Amianto all’ospedale di Pietra Ligure: indagato il direttore generale dell’Asl 2

L’Asl 2 non ha effettuato la valutazione del rischio per la presenza dell’amianto

Flavio Neirotti, direttore generale dell’Asl 2, è l’unico indagato dalla procura savonese per omissione della valutazione del rischio da amianto nell’ambito dell’indagine sull’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Nel nosocomio pietrese sono stati stimati circa cinquemila metri di tubazioni che interessano diverse aree della struttura, fra cui la lavanderia.

A vigilare sulle operazioni di bonifica e smaltimento dell’amianto sono stati gli ispettori dell’Asl 4 del Chiavarese e proprio loro hanno formalizzato l’atto al direttore del Santa Corona.
La gara d’appalto per la bonifica era stata vinta dalla Salpa srl di Roccavignale, ma quando l’Asl 4 con sede nel Levante ligure ha compiuto degli accertamenti, è venuta a conoscenza delle carenze dei vertici dell’Asl che avrebbe dovuto supervisionare i lavori e, quindi, le opere che avrebbero dovuto iniziare a inizio settimana, sono bloccate a causa dell’inchiesta aperta dal sostituito procuratore Giovanni Battista Ferro.

L’Asl 2 avrebbe dovuto provvedere a redigere il certificato della valutazione del rischio sulla presenza dell’amianto, un atto dovuto che avrebbe dovuto fare da preludio alla bonifica, verificando eventuali problematiche per il personale addetto ai vari reparti. A occuparsi del problema è stato un funzionario nominato da Neirotti durante il suo periodo da direttore e l’avviso di garanzia rappresenta un atto formale dovuto.

Dopo il blocco dei lavori, gli inquirenti che indagano sui colleghi del savonese dovranno accertare le eventuali problematiche per la salute di chi opera nell’ospedale, il tipo di amianto utilizzato e la percentuale di amianto nei materiali di rivestimento. Questo perché a seconda del feedback di questa indagine si provvederà allo smaltimento e si potranno comprendere gli eventuali rischi per coloro che sono stati esposti al materiale. E naturalmente i titolari dell’inchiesta dovranno capire perché la valutazione del rischio per la presenza dell’amianto non sia stata fatta prima dell’inizio della bonifica.

Via | Il Secolo XIX

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa