Seguici su

Inquinamento

Puliamo il mondo 2014, i volontari di Legambiente per l’Italia pulita dai rifiuti

Torna Puliamo il mondo di Legambiente per liberare l’Italia dai rifiuti

Torna dal 26 al 28 settembre Puliamo il Mondo 2014 forse la più famosa iniziativa di volontariato ambientale di Legambiente che quest’anno viene realizzata in collaborazione con la Rai. Dunque migliaia di volontari in tre giorni puliranno l’Italia dai rifiuti anche divertendosi grazie alle tante iniziative che li coinvolgeranno.

Capoluogo dell’evento giunto alla sua 22esima edizione è Milano, la metropoli che è riuscita a superare il 50 per cento di raccolta differenziata giungendo seconda dopo Vienna che pure coordina il sistema porta a porta per oltre un milione di abitanti. Accanto alle metropoli gli esempi di a città più piccole come Salerno, Andria o Cosenza che si presentano come capaci di innescare il circolo virtuoso del riciclo dei rifiuti.

Ha detto Rossella Muroni, direttrice generale di Legambiente nel corso della conferenza stampa di presentazione dell’evento:

È importante dar avvio ad un nuovo new deal ecologico a partire da una gestione sostenibile dei rifiuti per risolvere l’emergenza rifiuti che continua ad essere uno dei temi più scottanti del nostro Paese. L’Italia rischia di incorrere in multe Ue da 60 milioni di euro per l’inadempimento alle direttive europee proprio in materia di discariche. È necessario affrontare una volta per tutte l’emergenza rifiuti attraverso politiche ambientali ad hoc per ridurre lo smaltimento in discarica, che rimane ancora oggi in Italia la principale opzione di gestione dei rifiuti, con la diffusione degli impianti di riciclaggio soprattutto per la frazione organica. Ma è anche importante la partecipazione e il coinvolgimento dei cittadini. Per fortuna nel nostro Paese oltre alle emergenze ci sono anche tante storie di comuni virtuosi come quello di Salerno, Andria e Cosenza che, attraverso una corretta raccolta differenziata e il successivo riciclaggio, hanno saputo trasformare i rifiuti da vergogna nazionale in un’opportunità. Un virtuosismo che va esteso per riacquistare credibilità a livello nazionale. Puliamo il mondo va proprio in questa direzione: coinvolgere i cittadini in azioni concrete a favore dell’ambiente e diffondere la pratica della raccolta differenziata e del riciclo significa contribuire ad un virtuosismo che fa bene al Paese e che dà slancio alla Green Economy.

puliamo il mondo 2

Le iniziative e gli eventi di questo week end dedicato alla pulizia sono tantissimi e per conoscerli tutti e dunque anche per prendervi parte conviene consultare il calendario on line sempre aggiornato. Segnaliamo che a Milano il 28 settembre ii Corso Buenos Aires sarà parzialmente chiuso al traffico e che sarà animato da strutture tematiche e gazebo con la presenza dei pesonaggi Rio2 Missione Amazzonia ; a Roma Vittorio Cogliate Dezza presidente di Legambiente parteciperà alla Riserva Naturale dell’Insugherata, ingresso via Castagnola con Roberto Scacchi, presidente di Legambiente Lazio; a Napoli la raccolta è stata organizzata al quartiere Bagnoli; il 28 settembre a Torino la giornata di raccolta dei rifiuti si svolgerà a pochi passi dal castello di Lucento e dalla ex Thyssen, in Valsusa e in Valle Sangone; protagonista a Venezia sarà l’Isola della Certosa dove si potrà partecipare a un festival eco-culturale; a Massa Carrara è nata invece la collaborazione tra 10 detenuti della Casa Circondariale di Massa che con i volontari ripuliranno il parco del quartiere di Castagnara; a Viareggio (LU) la pulizia toccherà le spiagge per liberarle da ogni sorta di rifiuti mentre a Chieti i volontari entreranno in azione nell’area archeologica; infine a Potenza si darà il via ai lavori in un’area data in gestione a Legambiente e realizzare orti urbani.

Foto | Puliamo il mondo @ Facebook

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa