Seguici su

Animali

Epidemia di chikungunya in Polinesia

Le zanzare sono il vettore della malattia che può portare alla morte i soggetti più deboli

Il governo della Polinesia francese ha annunciato mercoledì 15 ottobre la diffusione di un’epidemia di chikungunya: il primo caso è stato rilevato venerdì scorso e, da allora, ne sono stati identificati 59, mentre altre 200 persone sono giudicati “sospetti”. Attualmente i malati ospedalizzati sono tre; la scorsa settimana il governo aveva annunciato i primi tre malati in un comune a sud di Tahiti.

Le autorità sanitarie locali speravano di soffocare sul nascere la diffusione della malattia, attaccando il suo vettore, la zanzara, con polverizzazioni di insetticidi nei quartieri interessati dalle febbri.

Il tentativo è fallito: non solo il numero di casi è quadruplicato in cinque giorni, ma altre isole dell’arcipelago polinesiano sono state interessate dal fenomeno: Tubuai, Raiatea e Apataki. Nell’isola di Tahiti sono attualmente undici i comuni del sud e dell’est toccati dall’epidemia.

La chikungunya provoca forti febbri e dolori articolari: nei casi più acuti questi sintomi possono perdurare per mesi quando non per anni. La malattia può essere mortale per i pazienti più deboli, specialmente per le persone anziane.

Il ministero della salute ha invitato la popolazione a mobilitarsi e a prendere le dovute precauzioni per contrastare le zanzare. Il governo polinesiano ha inoltre spiegato di avere predisposto da tempo un laboratorio di isolamento con lo scopo di anticipare l’eventuale diffusione dell’ebola, un luogo che, tenuto conto della situazione creatasi a livello internazionale dopo la diffusione del virus al di fuori dei Paesi dell’Africa occidentale, non potrà essere liberato e messo a disposizione delle autorità sanitarie locali prima di 4 o 5 mesi.

Via | Le Monde

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa