Seguici su

Alimentazione

Alimentazione e fame nel mondo, hangout con il Nobel per la Pace 2007 Riccardo Valentini

Alimentazione, spreco del cibo e fame nel mondo sono i cardini su cui ruota il Protocollo di Milano, documento nato dalla società civile come risposta alla necessità di una gestione corretta del cibo e delle risorse alimentari. Di questo progetto Blogo.it ne ha parlato con il Prof. Riccardo Valentini, Nobel per la Pace 2007

Nell’hangout di oggi, in diretta con il prof. Riccardo Valentini, premio Nobel 2007 per la Pace (riconosciuto assieme a Al Gore e agli altri scienziati dell’IPCC) e docente di Ecologia Forestale Università Viterbo, La Tuscia, lead author dell’IPCC e direttore divisione impatti del Centro Euromediterraneo sui Cambiamenti Climatici (CMCC) abbiamo affrontato il tema dell’alimentazione e del Protocollo di Milano, documento nato in seno alla società civile.

In sostanza nel mondo c’è troppa sperequazione sociale e ciò si riflette nell’alimentazione: da un lato abbiamo Paesi ricchi entro cui si muore di obesità legata alla sovralimentazione e dall’altro abbiamo Paesi in cui si muore di fame per scarsa nutrizione. A aggravare la gestione delle derrate alimentari, anche i cambiamenti climatici, come nel caso della recente annata negativa in Italia per olive, castagne e nocciole, che probabilmente porterà a un aumento dei prezzi sul mercato (e dunque aumenti per i consumatori) di alcune tipologie di prodotti alimentari.

Proprio oggi Papa Francesco alla seconda Conferenza internazionale sulla nutrizione in corso alla Fao a Roma ha ricordato che:

La lotta contro la fame e la denutrizione viene ostacolata dalla ‘priorità del mercato’, e dalla ‘preminenza del guadagno’, che hanno ridotto il cibo a una merce qualsiasi, soggetta a speculazione, anche finanziaria.

Proprio con il prof. Valentini abbiamo affrontato le preoccupazioni in merito al cibo destinato alla produzione di biocarburanti o per l’alimentazione animale a causa delle sempre maggiore richiesta di alimenti proteici da parte dei paesi in via di sviluppo come Cina e India. Ma il cibo è anche sprecato e gettato via. Il cibo dunque non è più la risorsa preziosa ma uno dei tanti prodotti da consumare in maniera illimitata, sebbene la superficie agricola sia limitata.

Lo abbiamo sottolineato più volte, nel corso della chiacchierata: la questione è molto complessa e per essere risolta richiede uno sforzo comune, da parte di tutti i Paesi nel mondo.

Il Protocollo di Milano, dunque, è stato presentato alla Commissione europea e sarà poi documento ufficiale per Expo 2015. Oggi, intanto come ci ha preannunciato lo stesso Prof.Valentini il premier Matteo Renzi a Parma lo ha sottoscritto a nome del nostro Paese. Prima di lui il documento è stato accolto, tra gli altri, da Jamie Oliver con la sua Jamie Oliver Foundation, Eataly, Slow Food, Coldiretti, WWF e Save The Children, Oscar Farinetti e Carlo Petrini.

Renzi@Barilla_ProtocolloMilano1

Cosa ci si aspetta da questo documento? Che sia adottato come documento politico (un po’ come accadde per il Protocollo di Kyoto) ma con la forza di un progetto che nasce dal basso e dunque, per certi versi più genuino e promettente.

Foto | Zingaretti

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa