Seguici su

Clima

Global divestment day, come togliere i soldi dall’industria del petrolio

Disinvestire dai fondi che sostengono l’industria fossile e’ possibile e doveroso per evitare il surriscaldamento del pianeta.

Oggi si celebra per la prima volta il Global Divestment Day, cioe’ la giornata di disinvestimento dalle fonti energetiche fossili. L’obiettivo dei promotori e’ molto chiaro:

Insieme dimostreremo che siamo una vera forza globale in crescita con cui fare i conti. Mentre l’industria fossile spende sempre piu’ denaro per l’espansione dell’estrazione dei combustibili fossili, noi aumenteremo il volume dei nostri disinvestimenti.  E continueremo finche’ non vinceremo.

Disinvestire sigifica togliere i propri risparmi da tutti i fondi di investimento che finanziano l’industria petrolifera. Lo possono fare i singoli e le associazioni; in America lo hanno fatto ad esempio le citta’ di San Francisco e Seattle e l’Universita’  di Stanford.

Perche’ disinvestire? Non certo per odio ideologico o politico, ma perche’ l’azione delle multinazionali del petrolio e’ sempre piu’ insostenibile.

Come ecoblog ha documentato quasi due anni fa, esiste il problema del cosidetto carbonio non bruciabile (unburnable carbon). Se si vuole mantenere la crescita della temperatura planetaria entro i due gradi, due terzi delle risorse fossili (petrolio, gas, carbone) devono restare sotto terra.

Sono previsti centinaia di eventi in tutto il mondo e in Italia sono cinque. Due sono venerdi’ 13 a Roma, davanti a Montecitorio (promosso da Legambiente e Italian Climate Network)  e in Vaticano, cercando di attrarre l’attenzione del Papa su questo tema. Sabato gli altri tre, a Milano, Reggio Emilia e Crescentone (Bologna).

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa