Seguici su

Natura

Amazzonia, Greenpeace con gli indigeni Ka’apor per salvare le foreste

Gps e telecamere con sensori termici e di movimento aiuteranno gli indigeni a monitorare le attività all’interno della riserva dell’Alto Turiacu

Gli attivisti di Greenpeace Brasile sono al fianco del popolo indigeno dei Ka’apor per proteggere dalla deforestazione illegale le loro terre della riserva dell’Alto Turiacu, nello stato di Maranhao. A soccorrere gli indigeni è arrivata anche la tecnologia satellitare: grazie all’installazione di telecamere con sensori termici e di movimento è stato possibile documentare chi entra nella riserva.

Ai Ka’apor sono stati forniti Gps con i quali monitorare il passaggio dei camion utilizzati dai taglialegna per attraversare l’area. Il destino di questa popolazione è scritto nel loro nome: Ka’apor significa infatti “abitanti della foresta”.

Il territorio dell’Alto Turiacu è uno degli ultimi tratti di foresta amazzonica di Maranhao, ma è sempre più vulnerabile a causa delle invasioni dei taglialegna e dei cacciatori. Secondo i dati ufficiali del sistema di mappatura dell’Istituto nazionale di ricerca spaziale, tra il 2007 e il 2013 oltre 5.700 ettari hanno subito un serio degrado. Alla fine del 2014, l’8% risultava disboscato.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/159466/deforestazione-nel-2014-persi-18-milioni-di-ettari”][/related]

Le attività illegali e la criminalità organizzata legata al traffico della legna si fa strada nei territori indigeni alla ricerca di specie pregiate come l’Ipé, che una volta lavorato ed esportato può essere venduto a un prezzo che arriva a 1.300 euro per metro cubo. Dal 2008 gli indigeni hanno richiesto al governo brasiliano di prendere provvedimenti affinché vengano messe in atto azioni di contrasto nei confronti di queste attività illegali che molto spesso culminano in violenze e omicidi.

Via | Askanews

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa