Vendite auto elettriche, BMW vuole venderne 100.000 pezzi nel 2017

Secondo il Süddeutsche Zeitung, che cita l'amministratore delegato di BMW Group, la casa automobilistica tedesca intende aumentare le vendite di auto elettriche, ibride e plug-in nel 2017 arrivando a ben 100.000 pezzi venduti, un incremento di due terzi rispetto all'anno che sta per chiudersi.

Secondo i dati diffusi dal CEO di BMW Harald Krueger e riferiti dall'agenzia Reuters dal 2013 ad oggi l'azienda ha venduto 100.000 pezzi alimentati a energia elettrica e l'obiettivo per il prossimo anno è decisamente ottimistico ma possibile: oggi la casa tedesca BMW vende la compatta i3 EV e i8 plug-in ibrida, una vera e propria supercar nella sua sottomarca elettrica.

Lo scorso anno i3 ha venduto 25.000 unità, un ottimo risultato per la casa tedesca, e quest'anno BMW punta a migliorare le prestazioni delle proprie batterie del 50%. La casa automobilistica tedesca ha inoltre dichiarato che prevede di sviluppare un mini motore elettrico per BMW X3 SUV, che sarà pronto entro la fine del decennio.

Certo, la concorrenza sarà spietata, sopratutto tra i top player del mercato auto, tutte desiderose di attestarsi la fetta più ampia possibile del mercato elettrico, a detta di molti "il mercato del futuro": la principale competitor, sia nel mercato fossile che ibrido, è Mercedes-Benz che ha creato il marchio EQ per distinguere la gamma di veicoli elettrici che saranno pronti entro il 2020 e anche il gruppo Volkswagen, compreso il marchio Audi, ha in previsione di lanciarsi nel mercato elettrico con 30 nuovi modelli entro il 2025. L'obiettivo di BMW è, entro quell'anno, raggiungere la quota di vendite di veicoli elettrici del 25%: attualmente è "ferma" al 15%.

  • shares
  • Mail