Lampade alogene vietate dall'UE: quali sono

Dal 1 settembre 2018 è vietata la vendita di alcuni tipi di lampadine alogene, ecco quali sono e quali invece non sono incluse nel divieto.


divieto ue lampade alogene 1 settembre 2018
A partire dal 1 settembre 2018 alcuni tipi di lampade alogene non sono più commerciabili per l'entrata in vigore della Direttiva ERP (CE) 244/2009 che mette al bando le lampade ad alto consumo energetico. I negozianti potranno ancora vendere gli avanzi di magazzino, ma nel giro di pochi mesi queste lampade alogene spariranno dal mercato.

La messa al bando della lampadine alogene doveva scattare il 1 settembre 2016, ma il 17 aprile 2015 gli Stati membri dell'Unione Europea hanno deciso di posticipare la data di due anni, per attendere un pieno sviluppo della tecnologia delle lampadine a LED.

La Direttiva ERP (CE) 244/2009 mira al risparmio energetico: le lampade alogene consumano molto di più rispetto alle LED e, di conseguenza, la classe energetica delle lampadine alogene è nettamente peggiore. In diverse applicazioni le lampade alogene sono un vero e proprio spreco di energia.

Tuttavia, anche dopo settembre 2018, non tutte le alogene sono vietate: solo quelle con attacco a vite E14 ed E27 (le cosiddette "lampadine attacco piccolo" e "lampadine attacco grande") e quelle con attacco G4 e GY6.35 sono messe al bando. Si tratta di lampadine non unidirezionali (che non concentrano la luce, come un faretto) e con classe energetica inferiore alla B.

Ecco una lista delle lampade alogene vietate dall'UE e di quelle ancora permesse.


Lampade alogene E14 ed E27: VIETATE


lampada alogena e27 e14

Sono lampade alogene compatibili con i classici portalampada che abbiamo nelle nostre case, i diffusissimi E14 (attaco piccolo) ed E27 (attacco grande). Sono a forma di goccia e con rivestimento in vetro e non hanno bisogno del trasformatore per funzionare.

Quelle omnidirezionali (fanno luce in tutte le direzioni) e con classe energetica C, D ed E rientrano nel divieto della UE e dal 1 settembre 2018 non possono essere più vendute.

 

Lampade alogene G4: VIETATE


lampade alogene g4

Sono lampade alogene piccole, che funzionano a 12V e quindi hanno bisogno di un trasformatore per funzionare. L'attacco G4 non è compatibile con i classici E27 ed E14.

Hanno Wattaggi e consumi di solito abbastanza alti e non sono direzionali. Le lampade alogene G4 rientrano nel divieto UE e sono vietate dal 1 settembre 2018.

 

Lampade alogene GY6.35: VIETATE


lampada alogena GY6.35

Le lampade alogene con attacco GY6.35 sono simili alle alogene G4: alta potenza e alti consumi e necessitano di un trasformatore (funzionano a 12V). Sono vietate dalla Direttiva ERP (CE) 244/2009 a partire dal 1 settembre 2018.

 

Lampade alogene R7: PERMESSE (CLASSE ENERGETICA +C)


lampada alogena R7

Le lampade alogene con attacco R7 sono più diffuse di quanto si possa pensare: sono infatti presenti nella maggior parte delle piantane vendute fino a qualche anno fa (adesso sono state sostituite dalle lampade a LED R7, con lo stesso attacco ma con minori consumi).

Funzionano a 230V e hanno consumi notevoli, ma a parità di Watt consumati producono un po' più luce rispetto alle altre lampade alogene. Sono omnidirezionali e per questo solitamente le piantane integrano al loro interno un riflettore di luce.

In base alla direttiva UE possono essere commercializzate anche dopo il 1 settembre 2018, ma solo se hanno una classe energetica C. Le lampade alogene R7 con classe energetica D ed E sono vietate.


Lampade alogene G9: PERMESSE (CLASSE ENERGETICA +C)


lampada alogena G9

Anche le lampade alogene con attacco G9 funzionano a 230V (senza trasformatore) e fanno luce omnidirezionale. Di solito vengono utilizzate in lampadari e faretti, che includono al loro interno un riflettore che rende queste lampade unidirezionali (spot).

Come per le lampade R7, anche le alogene G9 sono permesse dalla Direttiva ERP (CE) 244/2009 solo se hanno almeno una classe energetica C.

 

Lampade alogene direzionali GU10/GZ10: PERMESSE


lampada alogena GU10 GZ10

Le lampade alogene con attacco GU10 e quelle con attacco GZ10 sono molto simili tra loro. Sono quelle che si agganciano al portalampada facendole ruotare i 90 gradi ma, mentre una GU10 può essere montata anche su un portalampada GZ10, lo stesso non vale al contrario: una GZ10 non può essere montata su portalampada GU10.

Se queste lampade integrano al loro interno un riflettore di luce sono considerate direzionali e, quindi, sono permesse dalla Direttiva ERP anche dopo il 1 settembre 2018.

 

Lampade alogene E14 ed E27 direzionali: PERMESSE


lampada alogena E14 E27 direzionale faretto

A differenza delle lampade alogene E14 ed E27 omnidirezionali, quelle direzionali concentrano la luce in un solo punto perché sono dotate di riflettore.

Come le sorelle senza riflettore, possono essere montate nei comuni portalampada che abbiamo in casa. Il loro utilizzo tipico è quello delle lampade da tavolo o dei faretti da muro, entrambe applicazioni dove è necessario concentrare il fascio di luce.

Le lampade alogene E14 ed E27 con riflettore sono permesse dalla Direttiva ERP (CE) 244/2009 anche dopo il 1 settembre 2018.

 

Tutte le foto: credit Osram

Foto di apertura: Unsplash

  • shares
  • Mail