Seguici su

E-Bike

E-bike BH: nuove eMTB Xtep

BH presenta la nuova gamma E-Bike Xtep con autonomia da 155 km, batteria da 720 Wh e motore elettrico Shimano STEPS E8000.

E-Bike BH Xtep

[blogo-gallery id=”177994″ layout=”photostory”]

BH con i nuovi modelli di e-bike Xtep punta ai riders che non vogliono avere compromessi mentre utilizzano le proprie pedelec in montagna, garantendo un’autonomia pari a 155 km, grazie alla batteria da 720 Wh e dal motore elettrico Shimano STEPS E8000. BH rinnova il concetto di avventura in modalità ecologica, già lanciata con i modelli Atom X, evolvendo lo stile.

Le nuove Xtep nascono dall’esperienza che il brand ha accumulato nel mondo trail e nell’enduro, unendo la decennale esperienza che BH ha accumulato nel mondo delle bici elettriche, presentandosi così con un design innovativo e molto ricercato ai fini dell’utilizzo in off-road. Grazie al sistema brevettato X System, realizzato in collaborazione con Item Design Works, permette di ottenere un’elevata rigidità al telaio dovuto al fatto che il tubo diagonale è a tripla estrusione, priva di tagli o lavorazioni al CNC che possano modificare le caratteristiche del pezzo.

E-bike BH eMTB Xtep: caratteristiche tecniche

Le nuove Xtep vengono dotate del motore Shimano STEPS E8000, un motore elettrico compatto e leggero, il cui peso è di soli 2,88 kg e con 70 nm di coppia e 130 giri/min massimi permette ai riders di cimentarsi anche nei percorsi più ostili, in cui le gambe chiedono un’aiutino, venendo supportati da un motore affidabile e ben rodato. Fornito con uno schermo chiamato Display Firebolt configurabile su tre livelli di assistenza Dynamic, Explorer o Custom in base allo stile della pedalata e dal percorso che state affrontando.

Il punto vincente della famiglia Xtep è sicuramente l’autonomia di 155 km, tutto ciò avviene perché all’interno della batteria da 720 Wh, alloggiata nella diagonale, ci sono le nuove celle 21700 la miglior densità energetica sul panorama da 5 Ah. Inoltre chi utilizzerà l’eBike spagnola disporrà dello Smart Key Bracelet, che potrà utilizzare per smontare la batteria senza la chiave per metterla in carica.

BH con la nuova Xtep punta sulla Geometria High Performance, consiste nel disporre gli elementi elettrici in maniera che la progettazione dei telai non abbia compromessi, infatti la particolare posizione della diagonale serve per aver spazio alla forcella e ruota mentre viene praticato un itinerario insidioso.

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/177361/e-bike-thok-mig-r-mtb-a-pedalata-assistita”][/related]

Xtep con la gamma Full Suspension integra la tecnologia Split Pivot, questo sistema permette di esercitare separatamente le tre forze che subentrano mentre si usa la propria Bike, cioè pedalata, frenata e sospensione, in modo da migliorare le performance e l’esperienza durante un’affondo o salto, in modo tale che le forze non vadano ad intaccare negativamente il comportamento della pedelec.

La gamma che BH ha scelto per Xtep viene suddivisa in due fasce, la prima con doppia sospensione che comprende 4 modelli:

Xtep LYNX 5.5 PRO-SE da € 6.699,90

Xtep LYNX 5.5 PRO-S    da € 5.999,90

Xtep LYNX 5.5 PRO        da € 5.299,90

Xtep LYNX 5.5 PRO-L    da € 4.499,90

[related layout=”big” permalink=”https://ecoblog.lndo.site/post/177534/eicma-2018-le-bike-fantic-xf1-integra-dh200-downhill-prototipo”][/related]

La seconda fascia comprende 3 modelli con sospensione singola e punta anche ad una E-MTB per un uso cittadino, chiamato CROSS PRO:

Xtep PRO                           da € 4.999,90

Xtep CROSS PRO           da € 4.299,90

Xtep PRO S                       da € 4.199,90

 

A cura di Alessandro Lanza di Brolo

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ultime novità

Animali11 anni ago

Galline ovaiole ancora in gabbia: l’Europa ci mette in mora

All'Italia con altri 19 paesi membri arriverà una bella letterina di messa in mora, ossia una consistente multa per non...

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban, qui giace il protocollo di Kyoto

COP17, una lapide per il protocollo di Kyoto?

EcoComunicazione11 anni ago

Ecogeo l’app della Regione Piemonte geolocalizza servizi per l’ambiente

Una nuova app della Regione Piemonte per iPhone permette di conoscere la localizzazione di ecocentri, punti per l'acqua pubblica, colonnine...

Clima11 anni ago

EEA, la hit delle 191 industrie che inquinano di più l’aria in Europa

L'Agenzia europea per l'Ambiente ha stilato la classifica delle 191 industrie pesanti che inquinano l'aria: tra le italiane al 18esimo...

Animali11 anni ago

Bravo Napolitano che nomina Jane Goodall Grande Ufficiale della Repubblica Italiana

la signora delle scimmie jane goodall è stata nominata grande ufficiale della repubblica italiana dal presidente giorgio napolitano

Associazioni11 anni ago

Durban, Greenpeace spedisce una cartolina a Clini dal caos climatico

Una cartolina a Clini dal caos climatico

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Politica11 anni ago

Sballati e compost-i: a Napoli testano la diminuzione degli imballaggi

riducono gli imballaggi a napoli diffondendo la lista di negozianti che vendono prodotti leggeri

Clima11 anni ago

Conferenza sul clima di Durban: si discute di Kyoto o di economia?

protocollo di kyoto e cambiamenti climatici a Durban, ma si discute anche di economia delle emissioni

Inquinamento11 anni ago

Regione Puglia: i rifiuti saranno bruciati da nuovi inceneritori

sei nuovi impianti per l'incenerimento in Puglia, la regione sembra abbandonare ogni progetto di raccolta differenziata e riciclo

Foto & video11 anni ago

Natale, luminarie a LED sugli Champs-Elysées alimentate dal fotovoltaico

Miracolo del risparmio energetico e estetico sugli Champs-Elysées a Parigi per le luminarie natalizie

Politica11 anni ago

A Bari le Cartoniadi e a Capannori la Tia personalizzata: guadagnare soldi dai rifiuti

i comuni si attrezzano per guadagnare soldi dai rifiuti, coinvolgendo i cittadini in un araccolta differenziata molto intensa