Inquinamento da plastica: iniziativa di WWF e Kaldewei

Kaldewei e WWF insieme per la tutela dei mari, la cui salute viene messa sempre più in pericolo dal malcustume dell'uomo e dall'inquinamento da plastica.

L'inquinamento da plastica è uno dei drammi ambientali del nostro tempo. Una nuova iniziativa di contrasto prende forma dalla collaborazione fra WWF e Kaldewei, azienda protagonista di primo piano nel mercato dei bagni.

Il comune impegno punta alla riduzione e alla gestione sostenibile dei rifiuti plastici, la cui presenza in natura sta sfuggendo dal controllo. Per avere un'idea del fenomeno, basta dire che nel 2050, secondo le previsioni, ci saranno nei mari tanti pesci quanti rifiuti di plastica. Uno scenario drammatico, assolutamente da evitare, anche partendo dalle piccole azioni di vita quotidiana.

Chiari sintomi di questo spinoso problema si vedono già oggi: gli animali muoiono a causa delle parti di plastica ingoiate e le microplastiche sono rinvenute in molte specie animali. La partnership a lungo termine fra Kaldewei e WWF punta a dare concretezza a un programma di tutela dei mari nel Sud-Est asiatico. Il cuore del progetto è il miglioramento della gestione dei rifiuti nel delta del Mekong, in Vietnam.

Con questa iniziativa non si vogliono combattere solo gli effetti, ma anche le cause dell'inquinamento da plastica e di altre forme di inquinamento ambientale. Il progetto punta a ridurre in tempi brevi i rifiuti, fino all'80%, attraverso la raccolta differenziata ed il riciclaggio, per poi, nel lungo termine, chiudere le discariche e ripulire le sedi di accumulo. In tal modo si potrebbe evitare che grosse quantità di plastica continuino ogni anno a finire nei mari attraverso il fiume ed i canali del delta del Mekong.

Via | Share

  • shares
  • Mail