Toyota e-Palette per i Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020

Fino a 20 veicoli e-Palette supporteranno gli spostamenti degli atleti alle Olimpiadi di Tokyo 2020, facendo appello al know-how di Toyota.

Toyota annuncia che fornirà fino a 20 veicoli elettrici appositamente progettati per supportare la mobilità (con servizio circolare) degli atleti ai Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. Un esemplare della specie sarà in mostra dal 24 ottobre al 4 novembre al Tokyo Motor Show 2019. Questo mezzo, battezzato e-Palette "Tokyo 2020 Version", fornirà un trasporto automatizzato e green agli sportivi e al personale di supporto.

L'allestimento nasce con specifiche in buona parte basate sul feedback dato dagli atleti, per soddisfare le loro esigenze sul piano della mobilità sostenibile, pratica e funzionale.

Queste le parole di Takahiro Muta, leader del team di sviluppo: "Gli atleti olimpici e paralimpici lavorano instancabilmente per raggiungere l'impossibile. Volevamo fornire un veicolo appositamente progettato e calibrato per soddisfare le loro esigenze di mobilità durante Tokyo 2020. I professionisti dello sport, in particolare i paralimpici, ci hanno aiutato a capire meglio i loro bisogni, cui abbiamo cercato di dare le migliori risposte".

Annunciato per la prima volta nel 2018, e-Palette è il primo veicolo Toyota sviluppato appositamente per applicazioni di mobilità autonoma nella prospettiva di servizio. Dispone di grandi porte e rampe elettriche per consentire a gruppi di atleti, tra cui i paralimpici, di salire rapidamente e facilmente. Il veicolo è controllato da un sistema di guida automatizzato in grado di operare fino a 20 chilometri all'ora a livello SAE 4, supportato a bordo da un operatore di sicurezza.

L'implementazione del veicolo e-Palette per gli spostamenti degli atleti e degli staff è un elemento chiave del programma Toyota per fornire soluzioni avanzate di trasporto, nelle vesti di primo partner mondiale dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020. Inoltre, Toyota prevede di sfruttare le conoscenze acquisite dal funzionamento di e-Palette per continuare a sviluppare l'Autonomous Mobility as a Service.

Fonte | Toyota

  • shares
  • Mail