Mobilità sostenibile: alleanza a zero emissioni per Iveco, FPT e Nikola

I marchi di CNH Industrial scrivono un accordo importante per sostenere e raggiungere degli obiettivi ambizioni sul fronte delle zero emissioni nei trasporti commerciali.

Gli accordi di matrice green si fanno sempre più frequenti e il sistema degli autotrasporti non fa eccezione. Di queste ore la notizia di un'alleanza a zero emissioni fra Iveco, FPT Industrial e Nikola, la cui joint-venture punta ad accelerare la trasformazione verso la neutralità in termini di emissioni per il settore dei veicoli commerciali pesanti.

L'obiettivo verrà perseguito con l'adozione di tecnologia a fuel cell (celle a combustibile) a idrogeno. Ciascun partner della nascente intesa porterà a fattor comune le competenze maturate negli specifici ambiti operativi, per lanciare con successo sui mercati veicoli commerciali pesanti a zero emissioni, rivoluzionando così il settore grazie a un nuovo modello di business.

Entrando nel merito, ecco la specificità degli apporti: Nikola metterà sul piatto il suo know-how nell'ambito delle fuel cell e delle tecnologie all'avanguardia, così come il proprio modello di leasing all-inclusive; Iveco ed FPT Industrial contribuiranno con le loro competenze ingegneristiche e manifatturiere per industrializzare i veicoli commerciali a fuel cell ed elettrici.

I tre partner di questa joint-venture hanno già cominciato a sviluppare il primo mezzo frutto dell'intesa: si tratta del Nikola TRE elettrico, basato sulla piattaforma del nuovo veicolo commerciale pesante Iveco S-WAY, che integra la tecnologia proprietaria di Nikola, così come i suoi sistemi di controllo e d'infotainment.

Si prevede di iniziare la fase di test a metà del 2020, con il lancio pubblico a livello europeo durante la fiera dedicata ai veicoli commerciali IAA di Hannover, in Germania, a settembre dello stesso anno. Le vendite e i servizi post-vendita del Nikola TRE saranno assicurati dalla capillare rete commerciale europea di Iveco.

  • shares
  • Mail